Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / [VIDEO] Salerno: cane in un sacco lanciato da un ponte. Il corpo in strada da giorni

[VIDEO] Salerno: cane in un sacco lanciato da un ponte. Il corpo in strada da giorni

È morto nonostante il disperato soccorso da parte di due ragazze, il cagnolino vittima di una brutale violenza in provincia di Salerno, ad Atena Lucana Scalo.

L’animale, un meticcio, è stato dapprima rinchiuso in un sacco nero, e poi scaraventato da una vettura in corsa giù da un ponte, atterrando su uno stradone.

L’episodio è avvenuto nella notte di San Silvestro ma se n’è avuta notizia soltanto in questi giorni.

Al momento del soccorso da parte delle ragazze, che si sono trovate testimoni della violenza, il cane era già moribondo a causa delle molteplici fratture ed emorragie causate dalla frattura. La chiamata ad un veterinario di Sala Consilina, quindi, è stata del tutto inutile: quando il medico è arrivato sul posto, il meticcio era già spirato.

Al danno si è poi aggiunta la beffa quando, ad una settimana dal fatto, il corpo dell’animale risultava ancora abbandonato sulla strada, nell’indifferenza generale. Le soccorritrici del cane, che avevano telefonato a vari enti che avrebbero dovuto occuparsi quantomeno dello smaltimento dei resti, si sono trovate con un pugno di mosche in mano: “Non è di nostra competenza” è, come al solito, la frase che si sono sentite ripetere più spesso.

Il cane è stato quindi ucciso due volte, come commentano le soccorritrici: “Nessuno ha trovato cinque minuti per questo povero cane, che prima non è stato rispettato da vivo, e ora neanche da morto”.

Anche la presidente della locale sede della Lega del Cane, Venera Gitto, è indignata: “Chi di dovere deve intervenire. Ho letto che qualcuno si sarebbe pure permesso di fornire risposte inqualificabili, a quanto pare, sulla mancanza di competenza”.

Non è chiaro se, nel momento in cui scriviamo questo articolo, il corpo dell’animale sia stato finalmente prelevato e se le forze dell’ordine stiano investigando per individuare i responsabili di quanto accaduto. Prima, durante e dopo la morte del cane.

Nella foto: il corpo del cane ucciso (fonte video).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

16 Commenti

  1. Elisabetta Lelli

    @JOHNNY

    Amico caro,

    non immagini quanto comprenda la tua indignazione. Un lurido umano ha commesso questo atto crudelmente vile, ma GLI ALTRI non si sono premurati di rendere un minimo di decoro a quel cagnolino morto, togliendolo da lì.
    Sappiamo bene cosa avremmo fatto noi (tutti noi). Lo sappiamo, perché lo abbiamo fatto altre volte… Avremmo raccolto quel corpicino senza vita e lo avremmo restituito alla terra.
    Ecco cosa avremmo fatto.
    Scusatemi tutti, mi viene da piangere… Quel cagnolino è talmente bello anche da morto da spezzare il Cuore!

    Ciao, Johnny. Ciao a tutti.
    Eli

  2. Per Rosanna: io credo che come hai detto tu “volendo fare una piccola riflessione” questi delitti commessi contro gli animali e quindi contro la Natura sono l’emblema del mondo e del periodo in cui viviamo(della cosiddetta Crisi) quella Crisi che è prima di tutto una crisi del Valori ,prima della crisi si diceva “tanto il sud è sempre stato povero oppure tanto il nord-est è sempre stato ricco” quindi si poteva andare avanti così poi tutto di un tratto è arrivato questo vento gelido che ha distrutto molti raccolti.Quindi è ovvio che un paese per funzionare soprattutto in un contesto europeo ha bisogno di coesione quindi in questi momenti sono le persone migliori che guidano,Auguri a tutti!

  3. …e io ti stra-amo. Rosi.
    LORO contano, LORO soprattutto. Più di tutto. Perché LORO sono quelli che, zitti zitti, ci insegnano… t u t t o.

    Ciao, cagnolino che non sembri morto…

  4. Cari Mariapia e Massimo, lo so benissimo che gli orrori succedono anche qui al nord, purtroppo, figuriamoci! Come sapevo benissimo di scatenare, col mio commento (che comunque non intendeva offendere nessuno) le ire funeste di coloro che al sud si danno da fare per gli animali. Però, siamo realisti, diamo un’occhiata alle notizie pubblicate quotidianamente da A4A e facciamo una piccola riflessione. Detto questo, avanti tutti insieme, nord, sud, est, ovest per aiutare il più possibile i nostri amici diversamente “umani”!

  5. E comunque qualcuno lo poteva anche togliere da lì, tra veterinario e altri intervenuti.
    Non ci abita nessuno lì?
    La decenza dov’è?

    Ma chi cazzo ci vive lì?

  6. E’ vero Elisabetta le cose belle vengono distrutte da questo atteggiamento di indifferenza e menefreghismo, peggiore anche della ferocia di chi lancia un cane da un ponte.

    Mi auguro che questi magnifici istituti preposti chiudano al più presto i battenti definitivamente (tanto non servono e assorbono risorse di vario genere) e che questa bellissima gente che fa dell’individualismo becero la propria ragione di vita rimanga senza lavoro, senza niente.

    Tanto non ci manca molto, questione di tempo.

  7. gente di merda!!!!!!!!! a sto stronzo auguro tanto tanto male di ogni genere!

  8. spero che marcisca all’inferno

  9. @ ROSANNA e @ MARIA PIA.
    Ed anche @ tutti gli altri amici.

    Vero, purtroppo la viltà, la crudeltà, l’assurdo… abitano ovunque, nel mondo.
    Restiamo uniti, dunque, amici del Nord, del Sud… e di Sopra e di Sotto!
    E vorrei farvi un piccolo dono. E’ un abbraccio, semplicemente un calco, lungo, tenero abbraccio.

    Eli

    http://youtu.be/Shea1OIdhxs

  10. Atti uguali se non peggiori avvengono ancher al nord quindi è poco intelligente fare queste dichiarazioni chi si batte per gli animali non si preoccupa di questo.Purtroppo questa è la peggio gentaglia che non ha passaporto,dovrebbero essere le persone per bene ad isolarli e denunciarli!

  11. Carissima Rosanna,di fronte a queste immagini trovo fuori luogo accusare SUBITO il sud,
    sai benissimo che questo purtroppo avviene anche al Nord e ancor di più in tutto il mondo!!! Ti informo che anche al sud siamo in migliaia in difesa degli animali e ogni giorno lottiamo per loro noi del SUD!!! Chi ti scrive è una donna del NOrd trapiantata in Sicilia e ti assicuro che nel mondo animalista e umano ho trovato più sensibilità, altruismo e solidarietà qui in Sicilia che al Nord,
    E allora smettiamola di fare discriminazioni e commenti inutili e uniamoci tutti insieme per la tutela e la difesa di questi poveri esseri viventi!!!!!!!!!

  12. voglio andare via da questo paese

  13. A tutti coloro che in vita hanno commesso queste atrocità su angeli indifesi auguro tutto il male possibile, vi auguro una morte atroce che vi dilani il cuore, merdosi bastardi ma ricordate dio vi punira’

  14. Povero tesoro, sembra dormire…..Un altro orrore made in sud! Vergogna e stravergogna anche alle cosiddette istituzioni fancazziste!

  15. —non è di nostra competenza—ci penserà un altro—è SOLO un cane— … e intanto la Bellezza continua a morire.

  16. siete dei veri delinquenti per non dirvi altro

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com