Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Napoli: il capretto di un mese di vita esposto vivo nella vetrina di una macelleria

Napoli: il capretto di un mese di vita esposto vivo nella vetrina di una macelleria

Un capretto di un mese di vita è stato sequestrato dopo essere stato notato esposto nella vetrina di una macelleria di Camaldoli, a Napoli.

L’animale era rinchiuso all’interno di una gabbia, circondato dai corpi senza vita e appesi ai ganci dei suoi simili.

Sul posto, a seguito della segnalazione del Garante dei Diritti degli Animali del Comune, è intervenuta l’ASL veterinaria e le guardie ambientali comunali che hanno immediatamente sequestrato la bestiola.

I macellai si sono giustificati dicendo che il capretto non era destinato alla macellazione ma a far giocare il figlio e, trattandosi di una femmina, a fornire latte in età adulta. Sembra anche che diversi animalisti, prima dell’intervento dell’ASL, si fossero offerti di prelevare il cucciolo dietro pagamento di una somma in denaro ma che i macellai avessero rifiutato.

I veterinari hanno assodato che l’età del cucciolo (un mese) era insufficiente per prelevarlo dalla madre e, inoltre, che il macellaio non possedeva alcuna certificazione che attestasse la provenienza e la tracciabilità.

Il baby capretto, dopo le analisi veterinarie di rito, verrà messo in adozione a chiunque non voglia trasformarlo in cibo.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Una brutale cattiveria, essere crudeli fino a tenere in gabbia un cucciolo di un mese messo in bella mostra in vetrina.

    Che brutta gente quella che umilia gli innocenti con disprezzo assoluto.

  2. Non ho più il coraggio di entrare in una macellerie… e se mi trovassi in una situazione simile credo mi beccherei una denuncia per ingiurie 🙁
    Nessun rispetto per la vita… degli altri. Che vergogna!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com