Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / [VIDEO] Il 2013 è finito: ecco le vittorie animaliste dell’anno e gli addii

[VIDEO] Il 2013 è finito: ecco le vittorie animaliste dell’anno e gli addii

Arrivati alla fine di un complesso 2013 all’insegna, come sempre, delle battaglie per i diritti animali, ripercorriamo insieme l’anno evidenziando le vittorie ottenute grazie al lavoro instancabile di tutti gli attivisti, in tutto il mondo.

In fondo all’articolo troverete anche il video che siamo soliti realizzare per commemorare chi invece non ce l’ha fatta, nella speranza che non venga mai dimenticato.

Foto: repertorio (fonte Animals Australia).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

15 Commenti

  1. Io vi ringrazio… e non lo faccio tanto perché in qualche modo avete reso onore alle mie parole, ma perché avete reso onore a quella dolce creatura.
    Ho accarezzato spesso le mucche e i vitellini, da bambina. E la mia domanda al contadino era sempre la stessa: “Ma poi tu non li ammazzi, vero?”… Il contadino mi guardava e mi sorrideva, senza darmi una risposta. Ed io capivo tutto… ed accarezzavo più a lungo quelle creature.
    Credo di essere nata che amavo già gli animali, credo che quell’amore fosse nel mio DNA, non già nelle mie… parole.

    Grazie, amici cari.
    E soprattutto grazie a chi, incapace di fare del male, nulla ha mai fatto di male.

  2. Grazie a te per l’ispirazione, Elisabetta: http://goo.gl/do2ZJQ

  3. Lo so, amici cari. Se non altro qualcosa s’è fatto/concluso… e ringrazio voi, come ringrazio anch’io chi s’è “privato di un caffè”.

    Ma ho continuamente modo di constatare un dato di fatto, applicabile ad ogni atto di crudeltà, perpetrato su coloro che non sono in grado di difendere la propria vita.

    # Da una parte stanno le vittime (e sono costantemente innocenti, gli abbandonati a se stesse, i senza voce, tutti coloro che non hanno modo di proteggersi e che non hanno qualcuno che li protegga,ecc.).

    # Dall’altra parte stanno le persone che fanno qualcosa… che danno qualcosa, affinché si metta fine alle crudeltà inflitte sulle quelle vittime, o, almeno, se ne limiti il numero.

    # In mezzo scorre il Fiume dei Parolai Indignati… che (puntualmente), scivola verso l’Oceano del Silenzio, un Oceano profondissimo, limaccioso, putrido, che non approda ad alcun Porto e che nulla ha di buono, che affoga con le inutili chiacchiere sia quelli che stanno fra le vittime che quelli che fanno di tutto per proteggerle/salvarle.
    Questo Oceano è oltretutto un elemento di disturbo. E basta.

    Un forte abbraccio a voi e agli amici Lettori.
    E.

  4. cara elisabetta, come sai anche noi avevamo tentato una raccolta fondi per andrea: 2000 euro entro natale. non era molto per un blog che ha migliaia di visite al giorno.
    si è rivelata parzialmente fallimentare: ne abbiamo raccolti 1000, di euro. e un po’ li abbiamo donati anche noi.
    ergo: la maggior parte delle persone fanno gli attivisti da tastiera, ma non si privano nemmeno di un caffè per dare due euro per animali che muoiono ammazzati tutti i giorni.
    ringraziamo comunque i generosi che hanno donato.

  5. Cari amici, (A4A e Lettori),

    non sono “meravigliata”. Sono ARRABBIATA! Sono enormemente ARRABBIATA!
    – I “pochi Organi di Informazione”: quali? Quanti?? All4Animals e un paio di altri. Poi??
    – I “privati” (la gente comune come me): sulla Pagina Facebook di Andrea Cisternino (visibile a chiunque), ci sono circa 65.000 iscritti, tutti animalisti incazzati neri… ma quanti fra questi “fortemente indignati” effettuano DONAZIONI?? Quanti non si fermano alle invettive, aprono il loro portafogli, tirano fuori DUE EURO a capoccia per donarli ad Andrea, alla sua causa, ai Randagi ucraini che continuano ad essere ammazzati sotto gli occhi di tutti??

    Andrea ha ragione: è stato lasciato SOLO! Alla fine, le nostre (poche) voci e le nostre (poche) Donazioni… quanti fatti possono produrre?? Se tutti gli indignati si privassero di DUE Euro a testa non morirebbero di fame e di sete! Mi fanno letteralmente schifo coloro che tirano il freno a mano, esattamente al confine che delimita i BLA-BLA e i FATTI (e non voglio scrivere di grandi Associazioni, eminenti politici ed Eminenze varie!).
    Io non sono una persona “ricca”, facoltosa, insomma. Magari fossi ricca! Buona parte del Rifugio Italia sarebbe già costruita e lo metto per iscritto senza alcuna presunzione, senza timore di essere giudicata come colei che “e certo, parla bene…ma i FATTI?”.
    Beh, personalmente “faccio i fatti”. So bene che sono “piccoli” fatti, ma non mi limito all’indignazione dei “blabbatori”!
    E’ chiaro che non sono in cerca di “fama”! A me stanno a Cuore la vita dei Randagi ucraini… e degli animali massacrati in Romania e in Bosnia-Herzegovina e mi stanno a Cuore gli animali, a prescindere dalla loro “nazionalità”… E mi stanno a Cuore le persone che FANNO. Tutti gli altri, per quanto mi riguarda, possono benissimo andare in quel posto.

    Perdonate lo sfogo, ma certe lordure sono peggio degli stessi massacri!

  6. cara elisabetta, onestamente non ci meravigliamo. 🙁 andrea e pochi organi di informazione sono ormai i soli a parlare di questa tragedia che continua da anni.

  7. Della serie “buoni propositi che vanno a farsi friggere”… vorrei condividere con voi tutti questo “aggiornamento” da parte di uno dei (troppi) Siti Web “animalisti”, gonfi da scoppiare di buone intenzioni, ma dalla memoria… breve, molto molto BREVE,
    ecco a voi un paio di link.

    Il primo link riguarda varie situazioni, news, propositi, aggiornamenti…
    Vi esorto a voler leggere riguardo la situazione dei Randagi in Ucraina.
    Per avviare la search inserite nell’apposito spazio la parola UKRAINE, altrimenti non si aprirà alcuna Page!
    Troverete un mare di roba.
    La data di pubblicazione dell’ultima News (la prima, a partire dall’alto), risale al 22 Luglio 2010! Vergogna!

    http://www.carodog.eu/index.php

    *

    Il secondo Llink riguarda la “sensibilità” e “disponibilità” e “bontà” di certi individui (per favore, fate caso alla data e leggete i commenti!).
    Doppia vergogna!

    http://www.kyivpost.com/content/ukraine/problem-with-stray-animals-shows-ugly-face-of-ukra-74991.html

  8. Il video è in stand by quindi puoi nn guardarlo . anch’io sto male e nn l ho visto -)un grazie sincero a tutti coloro che continuano a difendere i diritti degli animali.

  9. Bene per le vittorie ottenute. Forza, avanti così, di lavoro da fare ce n’è ancora tantissimo!

  10. Il video non parte in automatico. Puoi comunque condividere il link all’articolo.

  11. Mi piacerebbe condividere il link, ma non riesco e non mi va di guardare il povero cinghiale… Se non ci fosse quel video avrei condiviso, e così non posso nemmeno far vedere a 4500 persone del nostro profilo i tanti risultati di noi animalisti.

  12. Come sempre, grazie a te.

  13. Un resoconto dolceamaro. Confido/confidiamo che il Cuore degli umani sia sempre più aperto, gentile, sensibile.

    Grazie per questo lavoro, amici di A4A (non oso chiamarlo semplicemente “post”).
    A prestissimo.
    Eli

  14. Gioisco di tutto ciò con la speranza di avere sempre notizie così. Grazie agli attivisti e l augurio di .un 2014 pieno di cose buone

  15. per quante battaglie vinte basta il video per constatare quanto ancora c’è da fare….quanta amarezza…..lottiamo pure meglio che stare a guardare…..ma è dura…..

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com