Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Caserta, ancora scandalo bufale: altre quattro aziende sotto accusa e animali morti

Caserta, ancora scandalo bufale: altre quattro aziende sotto accusa e animali morti

Due aziende zootecniche destinate all’allevamento di bufale sono state sequestrate in provincia di Caserta. La causa risiede in diversi reati in termini di materia ambientale e nelle gravi carenze igienico-sanitarie riscontrate nella struttura.

In altri due allevamenti le forze dell’ordine hanno posto i sigilli e delimitato alcune aree e in tutti e quattro i casi, ovviamente, si è proceduto alla denuncia dei titolari.

Ad eseguire i sopralluoghi sono stati gli uomini della Capitaneria di Porto di Napoli e quelli del Corpo Forestale di Caserta.

Nelle due aziende sequestrate, le acque di lavaggio della sala mungitura si mescolavano agli escrementi degli animali, ad altri liquami e a reflui zootecnici e tutto confluiva in un canale di scolo che sversava nel fiume Volturno, e pertanto in mare.

Per non parlare della scena peggiore: svariati animali, di varie età, sono stati trovati morti e in avanzato stato di decomposizione all’interno delle strutture.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. CHE BRUTTA GENTE = SI MERITEREBBERO LA MESSA AL BANDO DELLE MOZZARELLE DI BUFALA, MA NON SAREBBE GIUSTO PER ALTRI COLTIVATORI ONESTI == CHE SI PUO’ FARE?

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com