Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Controlli sui tir diretti al macello: uno su due non in regola, multe per quasi 200mila euro

Controlli sui tir diretti al macello: uno su due non in regola, multe per quasi 200mila euro

Negli ultimi giorni, la task force della Polizia Stradale si è attivata su tutto il territorio nazionale per i consueti controlli sui camion che trasportano gli animali al macello.

I risultati sono, come sempre, sconfortanti e mettono in luce la brutale crudeltà cui questi esseri senzienti e sensibili sono costantemente sottoposti: le ultime stime parlano di multe per quasi 200 mila euro (193.887,34 €) comminate soltanto in questi giorni, e di una percentuale del 50% di irregolarità. In pratica, su un camion su due avvengono maltrattamenti di sorta.

La Polstrada ha distribuito in tutta Italia circa 450 pattuglie che hanno effettuato controlli sui veicoli adibiti al trasporto di animali vivi diretti verso i mattatoi.

Su 1350 veicoli controllati, 680 mostravano l’infrazione delle più basilari leggi di benessere animali.

I controlli rientrano nella vasta operazione che, da un anno a questa parte, indaga su questo genere di reato e che dal dicembre 2012 ad oggi ha sanzionato amministrativamente gli autotrasportatori per oltre 600,000 euro.

Nella maggior parte dei casi, sui tir trovano posto animali a terra, malati o sofferenti che, con la compiacenza dei mattatoi stessi, vengono uccisi per finire sulle tavole dei consumatori. In alternativa, ci si trova di fronte a palesi casi di incuria o sovraffollamento. Uno scenario da horror che non sembra modificarsi nonostante i controlli capillari delle forze dell’ordine, e che dovrebbe spingere tutti a riconsiderare le proprie scelte alimentari, orientandole verso scelte di vita più etiche e compassionevoli. In altre parole, se non vi è domanda, l’offerta svanisce.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Complimenti alle forze di Polizia che compiono questi atti di civiltà, peste corna e sfiga sempiterna agli autori di questi inutili maltrattamenti su povere bestie già sofferenti

  2. se ascoltate me,non mangiate più carne e starete anche meglio;ma come si fa a non capire che bisogna rispettare tutti anche i cosiddetti animali,che poi alla fine sono nostri fratelli,difatti gli umani appartengono al mondo animale e poverini gli animali a 4 zampe ad aver dei fratelli simili

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com