Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Pescara: vandali bruciano le poche cucce e ciotole salvate dall’inondazione

Pescara: vandali bruciano le poche cucce e ciotole salvate dall’inondazione

L’associazione Dog Village segnala che, a Pescara, ignoti vandali hanno dato fuoco alle cucce e ciotole salvate dalle recenti inondazioni. Ciotole e ripari erano destinati a quattro cani di quartiere che risiedono in via Pantini, in un’area a loro appositamente dedicata.

Secondo i volontari, la situazione è già abbastanza drammatica a seguito dell’alluvione che ha messo a repentaglio la vita dei cani, salvati per il rotto della cuffia prima che l’acqua li travolgesse del tutto all’interno del canile di via Raiale.

Alcuni degli animali spostati dal rifugio erano stati temporaneamente trasferiti in un’area comunale in via Pantini, dove erano state appunto posizionate le cucce e le ciotole salvate dalla furia dell’acqua.

Nella mattinata di venerdì, l’odiosa scoperta: durante la notte qualcuno aveva ammucchiato ciotole e cucce, cosparso il tutto con della benzina e appiccato il fuoco.

Commenta la guardia zoofila Carmelita Bellini: “Leggiamo questo episodio come un avviso chiarissimo: qualcuno non vuole i cani di quartiere lì e non ce la sentiamo, tra l’altro, di esporli ad alcun rischio. Un fatto tristissimo, alla vigilia di Natale, e in una città che si dice civile”.

Foto: i danni causati dall’allagamento (fonte Dog Village su Facebook).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

8 Commenti

  1. Che brutta gente che gira, purtroppo non prende mai fuoco!

  2. M’è tornata in mente un’altra delle massime che NON mi piacciono: “vivi e lascia vivere”. Credo sia la massima, l’invito ad hoc degli indolenti e degli indifferenti ai propri simili.
    Io direi “Vivi bene, degnamente ed onestamente e lascia vivere gli altri allo stesso modo.”. Purtroppo vi sono alcuni disturbatori che non permettono agli altri di svolgere il proprio sacrosanto lavoro; sono individui non meno pericolosi degli aguzzini e degli assassini, buoni soltanto a distruggere, non ad edificare. Questi individui andrebbero posti in un girone infernale virtuale che gli si confarebbe alla perfezione, magari nel centro esatto dell’oceano di cacca putrescente dal quale probabilmente provengono.
    Peccato che certi individui agiscano solitamente di nascosto, come ladri vigliacchi, perché non sono uomini, ne’ sono donne. Sono vigliacchi cagasotto, indegni di appartenere ad un genere vivente di qualsivoglia fattezza.

  3. Mi meraviglio sempre della enorme quantità di teste di ca….o che ci sono in circolazione! Speriamo in bene per quei poveri cani, non vorrei mai che qualche minchione, dopo le cucce e le ciotole, prendesse di mira anche loro! Occhi aperti, mi raccomando!

  4. certo che ne abbiamo di gente che proprio nella loro vita nn hanno un c…o da fare spero si avveri ciò che augura ELISABETTA così magari per un po la loro attenzione sarà spostata altrove…..che maledetti….

  5. Anche da parte mia un augurio diun Natale molto caldo!!! Maledetti schifosi…

  6. Elisabetta ti capisco ma io non gli augurerei niente perchè “gente” così non è niente, è solo immondizia,già sono stati sfortunati!

  7. spero che le prossime fiamme siano le vostre

  8. Posso fare gli auguri di Natale a queste “persone”:
    possiate trovare sotto l’albero di Natale la vostra casa bruciata (tanto, gente come voi non ha animali VIVI in casa… figuriamoci)!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com