Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Spagna: il corpo di un maiale ucciso in cantiere per impedire la costruzione della moschea

Spagna: il corpo di un maiale ucciso in cantiere per impedire la costruzione della moschea

La costruzione di una moschea a Siviglia, in Spagna, molto probabilmente non si farà dopo che alcuni cittadini hanno depositato il corpo di un maiale ucciso nel cantiere, di fatto rendendo l’area impura per i musulmani.

L’episodio è stato riportato negli scorsi giorni da MattinOnline.

Il maiale senza vita è stato volontariamente depositato all’interno di uno pneumatico, nel cantiere che avrebbe dovuto dare vita al luogo di culto: un metodo “non ortodosso” e ancora meno rispettoso degli animali per profanare l’area e renderla inadatta alla costruzione della moschea, poiché la religione islamica considera i maiali tra gli animali impuri.

Secondo le fonti, la comunità musulmana avrebbe già rinunciato alla costruzione che, probabilmente, si sposterà fuori Siviglia poiché in città non ci sarebbe altro spazio disponibile.

Foto: il maiale fatto trovare nel cantiere (fonte MattinOnline).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Marilena sono pienamente d’accordo con te!
    Che tristezza.

  2. Spagnoli, musulmani, ucraini, cinesi, italiani, romeni e chi più ne ha più ne metta. Purtroppo in questo cazzo di mondo noi “umani” facciamo una gara di crudeltà verso chi condivide con noi questa Terra: gli animali. Da nessuna parte del pianeta si è immuni da questo “sport” efferato. Arriverà mai un giorno nel quale gli animali vivranno e saranno lasciti in pace?

  3. complimenti! ottima trovata un nobel all’intelligenza……..ma per carità…..

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com