Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Ragusa: scoperta una discarica illegale di bovini morti e semi-decomposti

Ragusa: scoperta una discarica illegale di bovini morti e semi-decomposti

Un vero e proprio “cimitero” clandestino di bovini morti è stato scoperto sul territorio di Modica, in provincia di Ragusa.

Ad accorgersene, un allevatore alla ricerca di un agnellino che non era rientrato al gregge e che si è trovato di fronte, all’interno di una cava, ad un’immagine da film horror.

Oltre ai numerosi resti di corpi di mucche, al suolo era stato abbandonato un vitello semi-decomposto e probabilmente morto non più di dieci giorni prima.

Il luogo, piuttosto defilato, è pertanto il posto ideale nel quale sbarazzarsi illegalmente dagli animali che muoiono illegalmente senza dover affrontare i costi dello smaltimento dei loro resti.

Inevitabile che l’aria, nella zona, fosse completamente irrespirabile a causa dei miasmi e dei gas rilasciati dai corpi in putrefazione sotto il sole e le intemperie, così come l’assorbimento dei liquami da parte del suolo, con rischio di inquinamento anche delle falde acquifere.

Il sindaco di Modica, Ignazio Abbate, commenta: “A Modica le carcasse, anche di grossi animali, possono essere interrate. Non si avverte, quindi, l’esigenza da parte dei cittadini di disfarsi in questo modo degli animali morti. Questo potrebbe farci supporre che ad agire così sia qualche residente in città limitrofe, nelle quali il costo dello smaltimento può raggiungere anche i 400 euro”.

Nella foto: i resti del vitellino (fonte RagusaNews).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com