Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Roma: elefante scappa dal circo e finisce sul Grande Raccordo Anulare

Roma: elefante scappa dal circo e finisce sul Grande Raccordo Anulare

Un’elefantessa di nome Mia è, lo scorso 7 dicembre, fuggita dal circo nel quale vive da prigioniera per avventurarsi, da sola, a Roma.

La vicenda è avvenuta quando il pachiderma, in qualche modo, è riuscito ad allontanarsi dai tendoni costeggiando il Grande Raccordo Anulare. Mia è prigioniera del circo da ben 46 anni.

È probabile che a spingerla ad allontanarsi non sia stata soltanto la voglia di libertà (più che legittima), ma anche la fame – almeno secondo quanto riportato da ANSA. Mia ha infatti brucato lungo via Ugo Ojetti a Montesacro e fino alle porte del Gra.

È stata infine recuperata accanto ad una rotatoria dopo che alcuni cittadini spaventati avevano chiamato Polizia e Carabinieri.

È facile immaginare cosa sarebbe accaduto se Mia fosse finita non a costeggiare il Grande Raccordo Anulare, ma direttamente sulla carreggiata. È altrettanto facile farsi un’idea del suo destino se avesse tentato di ribellarsi alla cattura come accadde per il giraffino Alexandre, che finì col perdere la vita (ne avevamo parlato qui).

A Roma, già di recente, un altro elefante era fuggito da un circo: era accaduto lo scorso 7 novembre a Ponte di Nona, dirigendosi al mercato, anche lui per mangiare un po’ di frutta.

La detenzione degli animali del circo è un’ingiustizia e una vergogna, non è “carina” e non fa ridere. Gli animali non sono “al servizio” delle persone ma prigionieri. Non sovvenzionate questo genere di attività.

Foto: Mia fuggita (fonte ANSA).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Il circo è bellissimo e assume un grande valore artistico SENZA GLI ANIMALI.
    Tutto il resto è solo business, strumentalizzazione, prigionia, violenza, maltrattamento, costrizione, abuso e umiliazione per questi animali.

    NO AL CIRCO CON GLI ANIMALI!

    P.S.: E che lo stato la smettesse di finanziare queste crudeltà!

  2. Sembra fatto apposta ma da quando i media si sono accorti che gli animali nei circhi soffrono ogni tipo di privazione, sempre più spesso gli animali stessi, con le loro fughe, sembrano dare ancora maggiore incisività al problema.
    Purtroppo troppo spesso le notizie muoiono li….(e non solo le notizie)ma non sembra davvero una ben strana coincidenza?

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com