Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Bassa televisione: era proprio necessario il maiale terrorizzato a Che Tempo Che Fa?

Bassa televisione: era proprio necessario il maiale terrorizzato a Che Tempo Che Fa?

Un maialino nero, legato (ma in modo che non si vedesse molto) e terrorizzato è stato il protagonista involontario di una delle recenti puntate di Che Tempo Che Fa (qui la pagina Facebook).

Il porcellino, che molto probabilmente è destinato a trasformarsi in zampone, cotechino o costine, è stato oggettificato e mercificato anche da vivo (ma neppure questa è una novità) nel corso dell’usale intervento di fine puntata condotto da Luciana Littizzetto, di cui da sempre riconosciamo la sagacia ma che, stavolta, ci risulta francamente ben poco difendibile.

Racconta una testimone: “Aveva un porcellino nero legato, su un carrellino. Tremava ed era evidentemente spaventatissimo. Tutto per fare battute idiote sul Porcellum. Il fatto che gli fossero state legate le zampe lo si capiva dalla posizione, e si intravedeva sbucare un cordino. Teneva le zampe piegate e respirava velocemente, con gli occhi sbarrati. Lei intanto faceva il suo triste e macabro spettacolo, dicendo pure: guardate che occhi, che bel manto”.

La conferma della sofferenza (inutile) dell’animale, spaventato a morte dalle luci, dalla confusione e certamente anche dalla costrizione, è data anche dal magazine online PetsBlog.

Se non fosse che questo maiale, come il piccolo Ettorino (domestico, ma fuggito di casa e per questo fatto a pezzi dai Vigili del Fuoco che avrebbero dovuto semplicemente riconsegnarlo alla sua famiglia), è evidentemente nato della specie sbagliata nessuno avrebbe avuto dubbi che si trattasse di un caso di maltrattamento.

Un cane, o un gatto, sistemati a forza in un carrellino, tremanti e terrorizzati, legati per le zampe, sarebbero stati considerati inaccettabili. Un maiale, invece, ha suscitato grasse risate dal pubblico. Risate che evidenziano, a nostro avviso, solo una bieca e sostanziale mancanza di empatia, un disinteresse persino spudorato nei confronti dello stress e della paura patita da una creatura vivente, senziente e peraltro dotata di grande intelletto, soltanto perché “destinata” (secondo criteri poco chiari, ma di certo non etici) ad essere trattata come un oggetto alla mercé dell’uomo. Sempre, costantemente, da viva e da morta.

Ad un maiale, a quanto pare, non è concessa la benché minima dignità e il benché minimo rispetto. Come se non fossero sufficienti le pene che è costretto a subire tutti i giorni, prima in allevamento, poi in mattatoio.

Quanto mostrato in RAI è stato un pessimo esempio di televisione, una grande dimostrazione di mancanza di empatia, persino un pessimo esempio del “volemose bene” all’italiana, mood che è particolarmente sentito soprattutto sotto Natale da un “popolino” che indossa pellicce, mangia capretti nati da venti giorni e spera nella pace nel mondo per l’anno che viene, mentre tollera ciecamente la violenza su chi, ingiustamente, viene ritenuto un essere inanimato.

Il video di quanto accaduto è visibile a questo link.

Foto: il maialino in trasmissione (fonte video).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

21 Commenti

  1. Elisabetta Lelli

    Paolo, tu mi conosci bene. Se fossi stata tra il pubblico sai che mi sarei alzata ed avrei urlato che, se non avessero portato via immediatamente quella creatura, li avrei denunciati tutti per maltrattamento di animali! Sai che lo avrei fatto.

  2. A JOHNNY: sono d’accordo con te su TUTTO.

  3. Non fate ridere nessuno con le vostre bravate televisive. Quel pubblico di pupazzi che applaude e ride a comando è anche peggio di voi.
    Ma quando ve la smettete di fare tv-spazzatura?
    Siete ridicoli. Ho una sola parola per voi:
    VERGOGNATEVI!!

  4. Fate schifo ……..cacciateli dalla RAI …vergogna vi siete fottuti con le vostre mani …andate a lavorare buffoni !!!

  5. L’unico vero “porcellum” sono i loro guadagni stratosferici…………..perchè non fanno una trasmissione su questo?

  6. Che schifo legate questi esseri invece insensibili che guadagnano un sacco di soldi al giorno per spettacoli così bassi che rivelano il loro cervello piccolo e disumano …. poveri animali perché devono subire anche queste umiliazioni perchèèèèèè!!!!!!!!! E che non scrivano poi che non ho il senso dell’umorismo perché sulla pelle degli animali non si scherza, sono vite come le nostre ignorante o demente è colui che non lo ha ancora capito!

  7. Questa tizia, la Littizzetto, è una donna volgare ed invidiosa e Fazio è un mercenario. E il servizio RAI fa sempre più schifo.
    Cosa potrei aspettarmi di buono?

    Quanta pena per quel piccolino… 🙁

  8. Come sei caduta in basso Litizzetto! Vergognati!

  9. non ho visto la trasmissione ma dal video ho capito il perchè di tanta indignazione la presenza del maiale è decisamente inopportuna

  10. Cosa possiamo dire?
    In un paese degradato come il nostro solamente individui come questi – che ricordiamolo sono strapagati da noi – potevano arrivare dove sono.

    Che infamia e che tristezza, è una vergogna.
    Per questo schifo paghiamo il canone?
    Mi verrebbe da dire…per fortuna che la tv io non la vedo (ed è vero) ma se penso che si arrivi a queste crudeltà solo per farsi due risate e vendere, non ci sto comunque.

    Fazio:
    http://www.dagospia.com/rubrica-2/media_e_tv/trasversalmente-fazio-so-il-servizio-di-leva-scampato-grazie-a-craxi-lassunzione-in-rai-40563.htm

    http://www.dagospia.com/rubrica-2/media_e_tv/1-anvedi-come-sincazza-fazio-se-brunetta-accenna-ai-54-milioni-del-contratto-rai2-64524.htm

    Sulla LIttizzetto basterebbe dire che è pagata coi nostri soldi per dire parolacce con quella sua voce sgradevole.

    Che schifo.

  11. mi spiace proprio per questa trasmissione perchè hanno toppato,in quanto mi pareva che la Litizzetto fosse un’animalista ed invece non lo è assolutamente

  12. Già mi stavano antipatici prima quei due pirla, figuriamoci adesso!!!!!!!!

  13. Scusate ma di cosa vi meravigliate?,si sono rilevati per quello che sono: una trasmissione pro politici,un carrozzone rai come da sempre è e alle nostre spese!

  14. Cancellata la Litizzetto e l’ emittente televisiva che ha permesso una vigliaccata simile. Povero maialino intelligente come un cane ( fatto salvo che nessun animale per me è’ inferiore a un’ altro ) legato terrorizzato e preso in giro senza motivo alcuno . Si vergognassero per quello che fanno e per lo scadentissimo livello ironico che non può e non deve coinvolgere creature innocenti.

  15. un vero obbrobrio firmato rai 3, si vergognino

  16. Che tristezza la litizzetto, mai piaciuta… Ora poi, Demente!!!

  17. ottimo mari, grazie.

  18. Ecco un’altra “star” della quale non comprerò più un libro e non andrò a vedere più un film. La Littizzetto godeva di tutte le mie simpatie adesso certo non più, davvero in questo paese del cazzo non si perde occasione, pur di essere visibile, di ironizzare sui più deboli e certamente gli animali (tutti) lo sono.

  19. Tiziana Stanzani

    FRATELLI, HO CREATO QUESTO EVENTO SU FACEBOOK: BISOGNA BLOCCARE L’IGNORANZA E LA CATTIVERIA!

    https://www.facebook.com/events/175378302660719/177213009143915/?notif_t=plan_mall_activity

  20. Ieri sera sono rimasta basita, amareggiata e decisamente incavolrata dopo aver visto la “gag” della Litizzetto, da cui mi sarei aspettata una maggiore sensibilità … In ogni caso stamattina, come suggerito da AgireOra, ho scritto alla redazione di Chetempochefa per esprimere tutto il mio disappunto e dicendo loro che gli animali sono esseri senzienti, intelligenti e sensibili e non oggetti da usare! Se volete scrivere anche voi lascio l’indirizzo della redazione del programma: raitre.chetempochefa@rai.it

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com