Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Verona: “Non sparate. Il mio cane è morto per una crisi epilettica causata dai petardi”

Verona: “Non sparate. Il mio cane è morto per una crisi epilettica causata dai petardi”

“Credo che solo l’insistente tamtam della parola, possa raggiungere chi lancia petardi, razzi o che altro. Penso ai ragazzini che, sognandosi grandi, sparano i piccoli botti. Sono ignari che lo svago è un dramma per gli amici, fedeli a quattro zampe. Spero che, proprio i bambini, possano addestrare gli adulti a riflettere.

La mia Birba è morta, a causa delle crisi epilettiche, e tutto è iniziato con gli odiosi petardi! Era il 15 dicembre 2012, in via Tobagi a Casette di Legnago. Tanti botti lanciati nella strada, durante una serata maledetta per me. Io, che ero con lei tutti i giorni ad ogni ora. Io, che quella sera non potevo portarla con me. Io, che l’ho lasciata nel suo territorio sicuro, il giardino, a correre serena e tranquilla.

Colpa mia o di chi ha infranto il silenzio con ripetuti fragori, assordanti anche per chi era chiuso dentro in casa propria?! Da allora Birba non è più stata la stessa. Nulla è servito, né farmaci o cure, nè l’infinito amore di chi è sempre rimasto con lei. Vedo già luminarie natalizie e vorrei non sentire esplosioni di botti. Per favore, passiamo la voce. Evitiamo che altri animali soffrano o muoiano per colpa dei botti.

È però doveroso precisare che le cause dell’epilessia sono varie. Mi sono informata e in Rete ho trovato un articolo interessante. Un veterinario scrive che «lo stress può essere un fattore favorente, ma non è mai la causa dell’epilessia. È abbastanza tipico però che le convulsioni possano insorgere dopo un temporale, dei fuochi d’artificio o durante il periodo del calore, oppure in seguito a fatti particolarmente stressanti per l’animale.

Terapia: l’epilessia va controllata farmacologicamente, solo quando le crisi convulsive sono gravi, generalizzate e frequenti. Perché la terapia abbia successo il proprietario deve essere collaborativo e affidabile e consapevole che l’epilessia è una malattia che può essere tenuta sotto controllo, ma è incurabile. Con i farmaci è possibile quindi ridurre l’intensità e la frequenza degli attacchi, ma non guarire l’animale. Pensateci”.

Testimonianza pubblicata da Monica Vicentini sul quotidiano online L’Arena, a questo link.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. le forze dell’ordine e le istituzioni dovrebbero vigilare di più,perchè purtroppo l’idiozia umana è tanta e bisognerebbe educare di più i ragazzini ad amare gli animali

  2. Un’ottimo spunto di riflessione.
    Per alcuni anni sono stato anch’io “uno sparatore folle”, ero un ragazzino, un incosciente.
    Poi ho capito che era una cosa davvero stupida, inutile e nociva e non l’ho più fatto.
    In fondo a che cosa serviva?
    E’ solo un buttare i soldi, un pericolo tra l’altro e un mezzo che può portare distruzione e dolore.
    Ricordiamoci sempre che possono esistere le armi più letali al mondo, ma siamo noi che poi le facciamo funzionare o meno, senza la nostra intenzione, queste sarebbero innocue.

    Ora le uniche cose che “sparo” sono note musicali, espressioni di digestione rumorosa (eruttazioni) e …tappi a corona con la forchetta!

    NO AI BOTTI DI CAPODANNO!
    Sono solo uno spreco e fanno male.

  3. L’epilessia è una malattia. Purtroppo con petardi o fulmini o botti la cagnolina evidentemente era epilettica e nessuno se n’è accorto prima. Detto questo anche ora abito in campagna e a Capodanno, sinceramente vedo che a cani e gatti non gliene può frega’ di meno dei botti. E non vogliono nemmeno entrare in casa…come sempre. Anche a Roma si tengono dentro ma più dei consueti borbottii non fanno niente… che dire?

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com