Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Fano: scoperta casa degli orrori con gli animali morti e quelli sepolti vivi

Fano: scoperta casa degli orrori con gli animali morti e quelli sepolti vivi

Una donna di Fano, in provincia di Pesaro e Urbino, sarebbe stata l’inquilina dell’appartamento in cui sono stati trovati animali vivi e morti.

Secondo quanto trapelato, la segnalazione sarebbe partita dall’abbandono di due porcellini d’India ancora vivi all’interno di un cassonetto da parte della donna in questione, che aveva poi anche lasciato di sua spontanea volontà l’appartamento. I tentativi di contattarla da parte delle guardie eco-zoofile dell’OIPA di Fano sarebbero stati inutili, per cui si è proceduto con una richiesta di ordinanza al sindaco in modo di poter penetrare all’interno dell’abitazione.

L’ingresso nell’appartamento abbandonato è avvenuto alla presenza di Vigili del Fuoco e Polizia Locale ed è coinciso con uno spettacolo da film horror: ovunque erano disseminate gabbie per animali piene di feci mai rimosse. Due cocorite sono state trovate morte e un porcellino d’India è risultato deceduto da tempo e già in stato di avanzata decomposizione.

Altri due porcellini d’India, assieme a due bengalini, sono stati soccorsi per il rotto della cuffia perché detenuti in gabbie luride e sofferenti di denutrizione.

L’inquilina dell’appartamento è stata segnalata alla Procura della Repubblica che potrebbe denunciarla per i reati di uccisione, maltrattamento e abbandono di animali.

Nella foto: il porcellino d’India trovato senza vita (fonte Il Messaggero).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Ma a cosa serve fare segnalazioni alle procure quando poi questi criminali vengono (rin)graziati e la legge rimane carta soltanto sporca d’inchiostro?

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com