Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Torino: gestori di canile seviziavano i cani. ENPA si costituisce parte civile al processo

Torino: gestori di canile seviziavano i cani. ENPA si costituisce parte civile al processo

“L’Ente Nazionale Protezione Animali si è costituito parte civile nel procedimento in corso presso il Tribunale di Asti a carico di due persone che gestivano alcuni servizi per conto del canile di Carmagnola (Torino) e che sono ora chiamate a rispondere dei reati di uccisione e maltrattamento di animali (articoli 544 bis e ter del Codice Penale).

Secondo l’accusa, i due avrebbero sottoposto gli ospiti della struttura a sevizie di vario tipo. Oltre a colpire i cani con schiaffi, calci e pugni, oltre a privarli di acqua e cibo – gli animali sarebbero addirittura stati costretti a mangiare dalle loro stesse deiezioni –, oltre a non farli uscire dai box per molti giorni, gli imputati avrebbero anche causato la morte per assideramento di una bassotta.

Infatti, sarebbe stata loro consuetudine lavare i box con un getto di acqua gelida, perfino in pieno inverno, senza fare uscire gli animali dal loro recinto. Ma non è tutto, perché i due uomini sarebbero stati soliti anche mettere nelle stesse gabbie cani tra loro incompatibili, causando in tal modo il prodursi di comportamenti aggressivi.

Se riconosciuti colpevoli, gli imputati rischiano – per il maltrattamento – la reclusione da tre mesi a un anno o una multa da tremila e 15mila euro (pena aumentata della metà se dai fatti deriva la morte dell’animale); per il reato di uccisione, invece, possono essere condannati alla reclusione da tre a diciotto mesi.”

Comunicato stampa reso noto da ENPA, 13 novembre 2013.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

19 Commenti

  1. le pene previste sono troppo lievi. A questi malati di mente bisognerebbe far provare le stesse sofferenze che hanno inflitto a povere bestiole indifese. Perché non si considera che un animale ha gli stessi diritti dell’uomo? In questi casi, si devono infliggere pene molto severe, con anni di detenzione, nel disagio più assoluto, a vedere se imparano a stare al mondo quei carnefici!

  2. Tanta galera a pane e acqua…… Indegni

  3. nomi e cognomi…. altro che galera!!!!!!!!!

  4. Manzella graziana

    Sono 2 pezzi di merda ke stavano in quel canile kissà x quali motivi nn certo x amore degli animali……x me ki maltratta e causa la morte di anime innocenti merita di morire ….

  5. quando si scoprono queste cose….bisogna togliere a questa gente la gestione del canile….fare una multa che per pagare devono andare a chiedere l’elemosina e mettere i cani in un canile DECENTE

  6. Questi criminali devono andare in galera e pagare.
    Sarebbero minimamente accettabili:
    lavori socialmente utili, sanzioni a 4 zeri, pubblicazione delle generalità in appositi registri (che includerei nei crimini sessuali), detenzione.

    Dubito che ci sarà una condanna al carcere, o meglio…sicuramente sarà convertita in sanzione pecuniaria (vedasi i vari indulto, condizionale, sospensione della pena e altra merda).
    A tal proposito si ringrazia il Legislatore itagli-ano!

  7. Ogni volta che abbiamo sottomano le generalità, siamo ben lieti di pubblicarle. stavolta purtroppo non sappiamo nulla di più di quanto vi abbiamo riportato. ci spiace 🙁

  8. Rischiano troppo poco, maggiori info su quale canile, nome e cognome dei soggetti in questione? Così per curiosità………………………………………..

  9. vergogna… solo vergogna… spero queste anime abbiano in futuro tutto l’amore e il rispetto che gli è stato negato da quelli individui che di sicuro sono state disumane e schifosi… persone che secondo me non hanno rispetto nemmemo della vita stessa… siete solo dei poveracci… si poveri.. xkè chi non ha cuore non ha nulla… spero pagherete ad alto costo quanto avete fatto…

  10. Un comportamento del genere può essere prodotto solo da menti malate quindi dovrebbero essere rinchiusi a vita in un manicomio e subire gli stessi maltrattamenti….come si fa a farli del male in un modo così brutale senza alcuna pietà…spero che muoiano come le povere anime innocenti!!!!

  11. Gen.le Nessuno ora che ha dato le sue spiegazioni stiamo meglio(ovviamente scherzo)….se si parla di due persone(due) che gestiscono la struttura e si trovano cani in sofferenza a meno che nn sia opera dello spirito santo nn c’è molto da provare ……certo poi che se si trovano sempre persone pronte a stare dalla parte di chi non ha comportamenti legittimi nei confronti di chi non si può difendere e non si vuole vedere mai ciò che la realtà pone davanti agli occhi e perché no…. magari rivoltare la situazione e addirittura dare la colpa al cane che a tutti i costi si è voluto far maltrattare…..diventa difficile andare avanti nei processi….

  12. “se ritenuti colpevoli” si riferisce al fatto che si e’ ritenuti colpevoli dopo essere stati condannati in regolari gradi di giudizio processuale.dicesi “stato di diritto”.nel processo saranno portate prove e testimonianze a loro carico se sono colpevoli no?

  13. “Se ritenuti colpevoli”… porca vacca! Ma cosa si deve fare x essere ritenuti colpevoli????? E se fossero condannati, le pene sono comunque sempre molto lievi. Dovrebbero crepare nella prigione a vita. O meglio, essere utilizzati x vivisezione. Cosi altri imparerebbero.

  14. MALEDETTI ASSASSINI SPORCHI INDIVIDUI RIFIUTI UMANI PESTE E CORNA E SFIGA SEMPITERNA A QUESTI ESSERI SPREGEVOLI

  15. Non lasciate inpuniti qs soggetti saranno di esempio per gli altri basta abusare di qs povere anime indifese anche il cuore di Dio e’ spezzato nel vedere qsti scempi

  16. ma miseria santa…. come” se ritenuti colpevoli “?…cosa serve ancora a dimostrazione di maltrattamento??? cosa devono pensare i giudici che i cani più deboli si siano chiusi nei recinti da soli per farsi aggredire dagli altri e la bassotta non si è voluta coprire e quindi è deceduta dal freddo???continuo a dire italia di merda….

  17. Salva Asia, come può vedere dal comunicato, viene dichiarato che si tratta del canile di Carmagnola

  18. posso sapere di che canile si parla?? grazie!

  19. pena di morte per i responsabili di questa infamia!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com