Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Putignano (BA): il sindaco che propone l’eutanasia come soluzione al randagismo

Putignano (BA): il sindaco che propone l’eutanasia come soluzione al randagismo

“Putignano (BA) – Il Sindaco propone l’eutanasia come soluzione al randagismo. “Non si uccide per denaro” – ribatte La lega Nazionale per la Difesa del Cane – “Lo proibiscono l’etica e la legge italiana che vieta la soppressione immotivata degli animali d’affezione. Il randagismo si combatte in primo luogo con la sterilizzazione”.

La recente dichiarazione del Sindaco di Putignano, Gianvincenzo Angelini De Miccolis, che ha asserito in un’assemblea pubblica (quella dell’Associazione Provinciale Allevatori) di essere favorevole alla “soluzione” Germania, Paese dove i randagi che non trovano adozione entro sei mesi vengono soppressi, ha destato lo sconcerto e l’indignazione della Lega Nazionale per la Difesa del Cane. Uno sconcerto e un’indignazione aumentati dal fatto che, secondo questo Sindaco, abbattere i randagi sarebbe da un lato “un’espressione di civiltà” e dall’altro rappresenterebbe un ingente risparmio economico.

“Quelle addotte da Sindaco di Putignano sono motivazioni assurde oltre che dettate da una profonda insensibilità. Per prima cosa il grado di civiltà di un Paese non si misura sicuramente sulla decisione di uccidere senza ragione degli animali innocenti. Anzi, se mai è il contrario- osserva Piera Rosati, presidente della Lega Nazionale per la Difesa del Cane. – Ma non è tutto. Ricordiamo al primo cittadina di Putignano che la normativa vigente (legge 281/91 e successive modifiche) non soltanto vieta l’eutanasia ma stabilisce che tocca a enti e amministrazioni locali (Regioni, Comuni, Asl) la gestione del randagismo provvedendo alle sterilizzazioni, unico metodo efficace per arginare questa piaga. Ed è loro dovere far rispettare i diritti e il benessere degli animali vaganti sul territorio di loro competenza. Solo così si può risolvere tale piaga, non con l’abbattimento controllato.”.

Comunicato stampa pubblicato da Lega Nazionale per la Difesa del Cane.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

19 Commenti

  1. amore per i cani??ma che amore è? incivile paese, incivile tutto…..sterilizzare e creare canili degni di qst nome….il resto è solo cattiveria, ignoranza e sadismo….sindaco, rettifica ciò che hai detto….e vergognati …

  2. L’EUTANASIA va applicata a tutti i BASTARDI indistintamente che minacciano la vita di ogni creatura innocente, qualsiasi scusa usino per giustificare la propria barbara e sadica psicopatia. A cominciare da quel “sindaco” dei miei stivali, che come minimo andrebbe deposto e buttato fuori a calci dal palazzo comunale. Se non peggio…

  3. povero ignorante questo sindaco perchè non sterilizza i cani così il randagismo finisce e lascia vivere in pace queste povere creature…si svegli sindaco queste cattiverie non esistevano neppure nel medio evo

  4. Allora propongo eutanasia a tuttti i politici visto che sono dei bastardi che girano rubano e non servono a nulla!!!!
    A queste povere bestioline invece belle casette e tanta pappa!!!!

  5. Mauro Magliocchetti

    Imbecille! Ma perchè non ti togli tu dalle palle che sicuramente vali meno di qualsiasi bestia vivente! Ma in Puglia vi coltivano negli orti a voi amministratori ********????? Prima o poi, per fortuna, vi estinguerete e finalmente anche le regioni del sud, martoriate da politici come voi, risorgeranno così come spetta loro di diritto!

  6. Maria Antonietta Birardi

    Vergognaaaaaaa !!!!!!!!

  7. Ma porca zozza ma sto paese invece di andare avanti sta regredendo??? Ma sto pezzo di idiota invece di proporre ste cose indegne perke nn se ne sta a casa a fa la calza??? Gente così nn ci serve….bastaaaaaa

  8. SINDACO, TI PARLO CHIARO. “Ci morte d’alde apètte, la sò iè vecìne…”

  9. eutanasia solo nel caso siano malati gravemente e incurabili….quello si !!!! almeno non soffrono piu’, bastano già le bastardate umane a farli soffrire….e anke troppo

  10. sindaco….. !!!! un esser inutile in meno sulla terra, almeno i randagi sono poveri innocenti, tu sei un demone ….puuuuuuuuuuuuu’ ( sputo )

  11. Ma perche’nn si ammazza lui..che nn conta un emerito *****..

  12. Soccorere gli animali e non speculare sulle loro vite e un semplice segno di civilta
    Primi cittadini cioe sindaci che non sanno controllare istituzioni locali in questo senso dimostrano incompetenza ignoranza e rivelano il livello di bassezza culturale del territorio che starebbe a loro promuovere
    Evolvere ed esserne fieri

  13. I cani senza casa vanno soccorsi e prendersene cura. Piuttosto punire chi li abbandona e resto. Che colpa hanno loro? Sapete cosa vuol dire prima in famiglie poi di colpo sulle strade il dolore che provano? Già muoiono troppi uccisi giorno x giorno investiti avvelenati ecc ora anche rapiti x finalità loschi anche di proprietà ed è ora che finisca tutto ciò. Vanno tolti questi criminali. GOVERNANTI .

  14. E’ meglio ke sto zitta và…….

  15. SPIEGATE A QUESTO SINDACO E A TUTTI QUELLI IN ITALIA CHE: IN OGNI COMUNE O IN MOLTI CI SONO VETERINARI PAGATI DALLO STATO. ORA IL PROBLEMA QUI NN E’ CAPIRE COSA FANNO QUESTI STIPENDIATI, MAGARI QUALCUNO LO SPIEGASSE….MA IO DICO. SE I RANDAGI VENISSERO PRELEVATI DAL TERRITORIO, STERILIZZATI, MICROCIPPATI E RIMESSI LIBERI NELLA LORO ZONA, LASCEREBBERO ALLA NATURA IL COMPITO DI ESTINGUERE LA BESTIA, INCAPACE DI PROLIFERARE .. SENZA INFIERIRE. A ME PARE CHE IN QUESTO PAESE CI SIA UN GRANDE IMPEGNO A SPERPERARE E A LANCIARE SOLUZIONI ASSURDE.ESISTE UNA LEGGE SULL IMPIANTO OBBLIGATORIO DEI MICROCIP….SI IMPIANTANO?? SI CONTROLLA IL RISPETTO DELLA LEGGE. PARE SEMPRE TUTTO FATTO A SCOPO DI LUCRO….PER VENDERE I MICROCIP E POI??? AGGINGO, QUELLO DEL VETERINARIO STATALE M E’ STATO RACCONTATO DA UN VETERINARIO, SE COSI NN FOSSE,CIOE’, E’ UNA LEGGENDA METROPOLITANA, IO DA SINDACO, NE ASSUMEREI UNO E FAREI COME RACCONTATO. MAGARI CON UN ASSESSORE O UN CONSIGLIERE DI MENO. GRZ

  16. carosindaco ma in quale epoca vivi

  17. dovresti vergognarti a dire queste *****ate

  18. Ma smettiamola di fare retorica da due soldi, per carità.
    Con tutti i fondi destinati alla risoluzione del problema del randagismo – che guardacaso proprio al sud è imperante quanto irrisolvibile (perchè non si vuole) – avrebbero potuto fare strutture adeguate, promozioni delle adozioni, centri per animali, assumere persone capaci e mille altre cose.

    Il problema è sempre politico, smettiamola di credere alle favole o di dare ragione a questi personaggi che hanno distrutto tutto e vogliono continuare a farlo a tutti i costi.

    Prima fanno ciò che più gli conviene, poi quando vedono che non possono più, cercano di imporre una soluzione che possa consentirgli di mangiare ancora a sbafo (ammazziamoli, poi li dobbiamo smaltire, ecc).

    Esisteva una cosa in questo posto, quando eravamo una nazione, era la Costituzione, vedo che le fonti del diritto sono sconosciute ai vari tizi che sparano stronzate del tipo “ammazziamo tutti i cani!”

    Tornate a studiare, iniziate a fare qualcosa di buono perchè la gente è stufa, e soprattutto smettetela di dire stronzate.

  19. io penso che l’eutanasia sia un atto di umanità e di pietà nei confronti di poveri animali costretti a vivere contro natura in condizioni di grande sofferenza . Ma c’è la speranza che vengano adottati! bene. E se non succede? Quale alternativa offriamo? Quanti cani muoiono senza essere mai usciti dal proprio box, quanti cani sono costretti a vivere in condizioni imposte da chi li ama talmente tanto da farli vivere una vita…. da cani! Certo che la sterilizzazione è l’unico modo per fermare il randagismo,se fosse obbligatoria, ma non lo è ;e in attesa della sensibilizzazione della gente questi cani oggi in che modo dovranno vivere?e in attesa della sensibilizzazione della gente i canili lager possono essere una soluzione? E chi sarebbe contrario ad un rifugio degno di questo nome, dove il cane potrebbe trovare conforto, calore, sicurezza e cure adeguate?Ma i canili non sono così! E’ facile sbandierare la sacralità della vita, ma accanto ad essa dovrebbe essere sbandierata anche la dignità e la qualità della stessa, se no, che vita è? Se sappiamo garantire una vita degna di questo nome, non condivido la proposta del sindaco di Putignano, ma se la vita di un randagio deve essere fatta di stenti , di paure,di sofferenze ,di maltrattamenti, di carcere a vita, allora penso che la proposta del sindaco- per quanto impopolare- possa essere definita coraggiosa e – per quanto possa sembrare strano- dettata da amore per i cani!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com