Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Frosinone: zio e nipote bracconieri (recidivi), con le teste di cervo in casa

Frosinone: zio e nipote bracconieri (recidivi), con le teste di cervo in casa

Due bracconieri omonimi e legati da vincolo di parentela (sono zio e nipote) sono stati denunciati in provincia di Frosinone, in prossimità del territorio laziale e molisano del Parco d’Abruzzo.

I due, già noti alle forze dell’ordine per reati analoghi, hanno ricevuto a casa la visita delle forze dell’ordine su ordine della Procura di Repubblica: all’interno delle abitazioni sono stati scoperti due crani di cervo completi di palchi, un cranio di capriolo completo di palco, diversi pezzi di carne già imbustati e due cartucce calibro 12.

Le guardie del Parco non escludono che i due bracconieri rivendessero illegalmente la carne degli animali uccisi, tutti appartenenti a specie protette.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com