Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Caccia a 1200 volpi a Reggio Emilia: fermi tutti, il TAR accoglie il ricorso

Caccia a 1200 volpi a Reggio Emilia: fermi tutti, il TAR accoglie il ricorso

Il ricorso di LAC, Animal Liberation e Associazione Vittime della Caccia presentato contro l’abbattimento di 1200 volpi è stato accolto dal TAR.

La delibera 187 del 10 luglio 2012, approvata dalla Giunta Provinciale di Reggio Emilia, approvava la “Prosecuzione del piano di controllo della specie volpe” con validità fino al 31 dicembre 2014: tale procedimento prendeva a bersaglio almeno 1200 animali, che avrebbero potuto essere cacciati e abbattuti a fucilate anche da cacciatori a bordo di veicoli.

Secondo le associazioni che hanno presentato ricorso, non solo quest’ultimo punto rappresentava una violazione dell’articolo 21, ma il procedimento per intero non era basato su un adeguato e dimostrato piano di contenimento basato su metodi incruenti.

Il TAR ha accolto il ricorso, insistendo sulla necessità di evitare metodi cruenti per il controllo della fauna selvatica e ha confermato l’illegittimità delle fucilate sparate dalle auto.

Almeno per il momento, quindi, le volpi della provincia di Reggio Emilia sarebbero salve. Il condizionale, naturalmente, è d’obbligo.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com