Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Appelli / [APPELLI] Irene, pitbull epilettica. Ex “passatempo” dei ragazzini, cerca la vita che non ha mai avuto

[APPELLI] Irene, pitbull epilettica. Ex “passatempo” dei ragazzini, cerca la vita che non ha mai avuto

“Irene.

Era ancora una cucciola piena di speranza quando il suo destino è finito nelle mani di un aguzzino senza scrupoli che le ha mutilato le orecchie, e segregata a far figli.

Il resto solo giorni uguali, per 5 lunghi anni.

All’ennesima gravidanza qualcosa è andato storto e così,all’improvviso, Irene si ritrova su una strada sconosciuta.

Cerca di avvicinarsi a qualcuno, chiede aiuto, ma ogni volta viene sistematicamente cacciata.

Fugge. Si nasconde. Viene trovata da alcuni ragazzini.

E per diversi giorni diventa il loro “passatempo”.

La portavano in giro con un cappio al collo, mangiava gli avanzi del pranzo e la sera veniva legata ad un albero, in aperta campagna.

i bambini non andavano da lei tutti i giorni, si sa,sono bambini..andavano quando non avevano altro da fare. E Irene continuava a trascorrere così le sue giornate.

Come è sempre stato. Nell’attesa e nella paura.

Finchè un giorno, andando al solito albero, i ragazzini trovano Irene (ancora legata) stesa a terra,tremante e con la schiuma alla bocca.

Terrorizzati, pensando che potesse avere la rabbia, fuggono, lasciandola lì, sola, legata, in preda ad una crisi convulsiva.

E così l’ho trovata io.

Timida, timorosa, dolcissima ed epilettica, non potevo dirle di no anch’io.

d’istinto, senza chiedere, senza sapere come fare e dove metterla, l’ho presa.

Visitandola, mi accorgo di uno scolo nerastro dalla vulva: residui di un parto o di un aborto, la porto di corsa in clinica e lì la diagnosi è confermata.

Come fa ad essere ancora viva? Hanno detto.

È stata operata d’urgenza, sterilizzata, ha perso molto sangue perché ha un’infezione da zecca e il sangue non coagula.

Resta ricoverata in prognosi riservata.

Adesso sta meglio e domani sarà dimessa, il suo appello gira da una settimana in cerca di uno stallo o di un’adozione ma nulla si è mosso.

Cosa ne sarà di lei dopo le dimissioni? Non possiamo permettere che torni in strada!

Ha già iniziato la cura per l’epilessia, non abbandoniamola di nuovo!

Lei ha bisogno di un posto sereno, ha bisogno di cure amorevoli, pazienti e costanti, ha bisogno di un punto di riferimento,di una persona speciale come lei, che finalmente e incondizionatamente la ami per sempre.

Finora ho sostenuto da sola tutte le spese per lei, ma adesso non ce la faccio a pagarle anche uno stallo casalingo, ed eventualmente anche una TAC, e future spese per il trasporto.

Vi prego, aiutatemi a regalarle un futuro felice. Io ho esaurito tutte le mie risorse.

ci troviamo a Canicattì, in provincia di Agrigento, condividete, invitate, fate a Irene il primo regalo della sua vita.

L’indirizzo per spedire qualcosa (cibo, farmaci e antiparassitari)

Arianna Spadone via S.Pertini,73

92024 Canicattì AG

IBAN

IT19 L 08952 16700 000000135104

intestato a FRANCESCA ARIANNA SPADONE

se qualcuno volesse donare con paypal

la mia mail è arianna.spa@hotmail.it

carta potepay nr 4023600652276249

intesta a Francesca Arianna Spadone

C.F. SPDFNC77B52f205O”.

L’appello per Irene è pubblicato sull’evento Facebook a lei dedicato, che trovate a questo link.

Nella foto: Irene (fonte evento Facebook).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. ma perché non la tieni tu ormai ha già cambiato troppi padroni dandola via gli crei un altro dolore !!! tienila e amala fino alla fine

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com