Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Appelli / Manfredonia: il mite randagio preso di mira dai ragazzini nell’indifferenza generale

Manfredonia: il mite randagio preso di mira dai ragazzini nell’indifferenza generale

Secondo MySocialPet che riporta la notizia, il cane nella foto in apertura di articolo sarebbe oggetto di pesantissimi dispetti e sevizie da parte di alcuni ragazzini di Manfredonia. L’animale, di temperamento molto mite, non ha casa e vive da randagio in piazza Simon Bolivar e già qualche tempo fa sarebbe miracolosamente scampato ad un tentativo di impiccagione. Il risultato, ora, è che non si fa più avvicinare con facilità.

Negli scorsi giorni, l’ennesimo abuso: un taglio sul corpo.

I cittadini della zona hanno contattato la Polizia Municipale ma quest’ultima avrebbe segnalato di informare il canile. Anche al rifugio, però, la questione sarebbe stata rimpallata: la responsabilità è dei Vigili Urbani.

Al momento attuale, si è in attesa di capire se il mite randagio bianco è stato o sarà recuperato da qualcuno che possa prestargli le dovute cure e magari adottarlo, in modo da metterlo al sicuro dai crudeli abusi dei ragazzini.

Nella foto: il cane “perseguitato” (fonte MySocialPet).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

17 Commenti

  1. Faccio appello ai tutti registrati su questo sito. Di firmare d’ urgenza petizione della lav contro uccisione di cani randagi in Abruzzo. Infatti il 15 novembre decidono legge uccisione cani randagi . Ma che colpa hanno loro se si trovano sulla strada? Chi è che l’ ho alimenta.? I. Già né vengono uccisi troppi giorno dopo giorno ed è ora proprio di finirla. Mi rivolgo anche all’autorità e quei veterinari che compiono eutanasia vergognatevi mi fate schifo il vostro compito sarebbe soccorrerli e salvarli gli animali no guadagnando uccidendoli. A tutti i governanti di stato di comuni e del parlamento europeo dico di finirla di finanziare e ordinare uccisione animali specialmente i cani. Piuttosto fate pagare i cittadini che compiono ogni crimine su loro fareste una cosa giusta dovuta e anche cassa l’ unico vostro interesse. Anche ai giornalisti tg rai Mediaset di finirla di dire solamente aggressioni da parte degli animali ma dite crimini su loro. Basta uccisione cani in ogni luogo di tutto il mondo

  2. Il cane è stato reimmesso il giorno dopo sul territorio…ho seri dubbi sull entrata in canile. Il cane nn si lascia avvicinare, contattate la segreteria di stato quotidiano (il quotidiano online che ha pubblicato la notizia) segreteria@statoquotidiano.it

  3. Ciao Brunella, hai provato a contattare il primo giornalista che ha diffuso la storia del cane? In calce a questo articolo trovi la sua email: http://www.statoquotidiano.it/02/11/2013/manfredonia-cane-perseguitato-da-ragazzini-difficolta-nellintervenire/170406/

  4. ci stiamo attivando per ferlo venire in alessandria almeno per uno stallo ma vorremmo savere un punto di riferimento qualcuno a cui rivolgerci

  5. noi purtroppo non riusciamo a trovarne 🙁

  6. Possiamo evidenziare tutte le negligenze degli organi preposto e sta bene
    M A LA COSA IMPORTANTE E’ CHE QUALCUNO SI PRENDA CURA DI QUESTA POVERA BESTIA = visto però il menefreghismo degli abitanti di quel paese, sarà difficile e allora peste e corna a tutti

  7. Non si hanno più notizie di questo cagnone?

  8. visto che le istituzioni al sud sono finte, corrotte e menefreghiste, perlomeno un’anima pia intervenga per questo povero cane, cazzo, muovetevi!

  9. Ma non c’è qualcuno che abbia un po’ di buonsenso che possa allontanare in qualche maniera questo cagnolino?
    Ma cosa gli insegnano ai figli questi menefreghisti di genitori (si fa per dire genitori)?
    Ma può essere che si debba vivere nell’ignoranza più totale?

    Rosanna, sono d’accordo con te, dove sono queste fantomatiche associazioni?
    Sono lì a prendere soldi dalla gente di buon cuore e speranzosa che qualcosa cambi, esattamente come (gl)i (anti)politici!

  10. Non ho parole ma il comportamento dei ragazzini è il risultato di ciò che gli è stato trasmesso dai genitori in primo luogo. Purtroppo oggi i valori sono altri. Sicuramente non il rispetto per il prossimo e per il mondo che ci circonda.

  11. Ma questi ragazzini come vivono, i genitori come li educano? Perchè nel meridione non hanno rispetto per queste creature?

  12. Ma quei “ragazzini” sono stati puniti? Se non sanno come passare il tempo, mandateli nella terra dei fuochi a scavare e a ripulire, togliendo i sacchi di immondizia velenosa e… speriamo che rimangano contaminati! Ignoranti!

  13. E tanto per cambiare siamo alle solite: dove sono finiti i tanto sbandierati numeri verdi antimaltrattamento, le varie task- force pro-animali, le ambulanze che arrivano dappertutto, e, ovviamente, le grandi associazioni animaliste miliardarie????? (Abbiamo letto di tutto di più la scorsa estate!) Sparito, volatilizzato tutto nel nulla? E per questo povero cagnone in balia di minkiaragazzi che si fa? Ovviamente lo scaricabarile! Che vergogna!!!!!! Ma una persona, dico una, che possa toglierlo dalle grinfie di quei mostri, non esiste da quelle parti? C’è proprio da inca….arsi al cubo!!!!!!

  14. Spero ke qualke anima buona lo salvi sennó li lo ammazzano e nn neanke il primo nn voglio dire altro mi fermo qui.

  15. È bellissimo spero qualcuno con amore lo adotta. Punirli severamente maltrattamenti animali

  16. Spero che qualcuno si attivi per questo povero cane!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com