Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Arezzo: gatto padronale impallinato con un fucile ad aria compressa

Arezzo: gatto padronale impallinato con un fucile ad aria compressa

Un gatto padronale è rimasto gravemente ferito a Viciomaggio, in provincia di Arezzo, dopo essere stato impallinato con un fucile ad aria compressa.

L’animale, una femmina di colore nero, è stata trovata dai suoi proprietari dopo essere rientrata a casa in gravi condizioni. Aveva trascorso alcune ore all’aperto senza supervisione e mostrava i segni di una severa sofferenza, ma senza apparenti lesioni.

Dopo aver trascorso una notte senza mangiare né bere, il micio è stato portato presso un locale veterinario e una lastra è stata sufficiente per chiarire la situazione. L’animale era stato colpito da almeno un proiettile sparato con tutta probabilità da una carabina ad aria compressa.

A seguito dell’intervento chirurgico per la rimozione del corpo estraneo, la micia avrà bisogno di superare alcuni giorni di prognosi prima di essere dichiarata fuori pericolo.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. concordo con johnnyf……sono armi a tutti gli effetti…..ma non lo vogliono capire…sai com’è gli affari sono affari a discapito sempre degli innocenti è ovvio…

  2. Si deve regolarizzare per legge la vendita di queste che sono a tutti gli effetti armi che possono offendere seriamente (e anche uccidere).

    Una cosa stupida e brutta, spero che la micia si riprenda presto e che venga individuato il criminale colpevole.

  3. iMPALLINATORE IDIOTA = PESTE E CORNA E CHE TI ARRIVI LA SFIGA SEMPITERNA

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com