Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Brescia: corpi senza vita di cani e vitellini nella cascina degli orrori del veterinario

Brescia: corpi senza vita di cani e vitellini nella cascina degli orrori del veterinario

Sarebbe un veterinario il proprietario di quella che a Nuvolera, in provincia di Brescia, è stata ribattezzata “la cascina degli orrori”.

A rendere nota la vicenda è stato il PPA (Partito Protezione Animali) a seguito dell’intervento, nella serata di ieri, delle forze dell’ordine. Nella struttura, un cascinale, gli agenti avrebbero trovato corpi senza vita di vitellini gettati su bancali di legno, cani morti e bruciati e varie ossa di natura sconosciuta ma che, almeno ad un primo esame, potrebbero appartenere a cani.

Secondo le prime indiscrezioni trapelate sugli organi di stampa, il proprietario della cascina sarebbe un medico veterinario che avrebbe anche cercato di eliminare le prove dei maltrattamenti, addirittura cercando di seppellire i resti con l’aiuto di una ruspa mentre diversi testimoni filmavano e fotografavano.

A intervenire sul posto sono stati gli uomini del Corpo Forestale dello Stato, i Carabinieri e l’ASL di Brescia che avrebbero provveduto al sequestro dell’intera struttura, nella quale gli animali erano detenuti in condizioni incompatibili con la loro natura. Alcuni vitelli sarebbero stati infatti trovati malridotti ma ancora in vita all’interno di una stalla di fortuna.

Sulla vicenda non sarebbero, almeno per il momento, trapelati altri particolari.

Nella foto: i corpi senza vita dei vitellini (fonte Corriere).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

6 Commenti

  1. ma continuerà a fare il veterinario ??? e perché ha fatto questo orrore si sa ??x tortura o esperimenti illegali non esiste la prigione?

  2. Siamo alle solite le carenze delle nostre leggi sono note e non possiamo farci nulla, possiamo però verificare che il proprietario di questo lager subisca le pene previste.
    Le forze dell’ordine quasi sempre attente faranno si spera il proprio dovere e speriamo di leggere presto il nome di questo verme che sarà perseguitato da sfiga sempiterna

  3. Criminale!
    Ci fosse una legge seria in questo schifo di paese questo starebbe a sputare sangue ai lavori forzati per pagarsi la detenzione!
    Altro che chiacchiere!

    Maledetto schifoso.

  4. Purtroppo l’Italia è un paese ipocrita ,vedete ora il grande partito della sinistra italiana stà facendo una battaglia forsennata per buttare fuori Berlusconi dal Senato,come se poi tutto il resto erano quisquiglie pinzellacchere,…in una canzone Bertoli diceva non mi piace vivere in un paese di pigmei ebbene miei cari ci siamo eccome!!!Gli animali possono pure morire tanto non votano per nessuno!

  5. Sfortunatamente in Italia non è previsto il fermo di polizia per il reato di maltrattamento di animale, neppure in flagranza.

  6. Non capisco perchè non è previsto l’arresto immediato del vet, in questi casi?
    Se rubi una mela al fruttivendolo e ti beccano, ti arrestano subito. Se trovano una situazione del genere no…mah!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com