Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Grosseto, ennesimo cavallo morto in gara: si chiamava Allons Enfants

Grosseto, ennesimo cavallo morto in gara: si chiamava Allons Enfants

Allons Enfants aveva solo 4 anni d’età ed è morto sull’ultima siepe, al Casalone di Grosseto. La corsa era la seconda di lunedì 21 ottobre 2013.

Aveva, nella sua carriera, corso ventuno volte a partire del 2011: in pratica, per due sole stagioni prima di morire.

Giacomo Bottinelli, responsabile di LAV Grosseto, commenta amaramente: “Appena quattro anni di età e già la morte sulla pista dopo due stagioni di gare, e dopo aver portato nelle casse di chi lo gestisce una lauta cifra, mentre lo Stato continua a versare fondi per sostenere l’ippica”.

“I cavalli da corsa entrano nelle competizioni a due anni”, spiega Bottinelli, “Sono utilizzati per un massimo di due o tre stagioni e poi, se non macellabili, finiscono nel circuito dei maneggi o talvolta in quello delle gare clandestine. Si tratta di un giro di sfruttamento che non produce neppure introiti sufficienti di autosostentamento con le scommesse. Intanto però vediamo denaro pubblico destinato a mantenerlo in un momento di grave crisi economica generale”.

LAV annuncia una verifica della correttezza delle misure di sicurezza durante la gara, per accertare esattamente come Allons Enfants abbia potuto crollare sulla siepe, perdendo la vita.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Basta sfruttamento animali

  2. Ma la smettiamo con stè stronzate da film?
    Cavalli da corsa, poi piangono pure la crisi!
    E li abbandonano come niente fosse…oppure peggio ancora!

  3. Complimenti, come sempre, alla LAV per gli interventi in favore di queste povere bestie sfruttate.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com