Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Caserta: il cinghiale tremante in gabbia, usato come richiamo vivo dai bracconieri

Caserta: il cinghiale tremante in gabbia, usato come richiamo vivo dai bracconieri

Una femmina di cinghiale è stata scoperta disperata e tremante ad Alvignano, in provincia di Caserta. L’animale era rinchiuso in una minuscola gabbia e secondo Geapress che riporta la notizia, veniva utilizzata come richiamo vivo dai bracconieri.

A individuare e soccorrere l’animale sono stati gli uomini del Corpo Forestale dello Stato, durante un normale controllo nei boschi della zona.

Il cinghiale non riusciva a muoversi e secondo le fonti si presentava “impaurito, tremolante e con gli occhi lucidi, quasi a voler implorare aiuto”.

È possibile che fosse stato richiamato e catturato con un po’ di cibo: il suo scopo, una volta chiuso in gabbia, era quello di attirare altri esemplari della stessa specie, che venivano poi uccisi a colpi di fucile.

Sul luogo del ritrovamento è stata quindi convocata l’unità veterinaria dell’ASL di Caserta, che ha constatato lo stato di maltrattamento dell’animale: una volta curata, la femmina di cinghiale è stata lasciata libera, mentre la gabbia in cui era stata rinchiusa sarà distrutta.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. Non più possibile assistere a continuo animalicidio bisogna richiamare l’attenzione delle pubbliche istituzioni a tutela degli animali inermi. Saluti, Giuseppe

  2. Fermiamo questi crimini bracconaggio caccia allevamento x pellicce I cani rapiti dall’ Italia portati all’estero x esperimenti combattimenti ed altro. Difendiamo i nostri animali. Vergogna anche il parlamento europeo che non intende intervenire

  3. Fermiamo questi crimini bracconaggio caccia allevamento x pellicce Ivano rapiti dall’ Italia portati all’estero x esperimenti combattimenti ed tutto il resto. Difendiamo i nostri animali

  4. BRACCONIERI E CACCIATORI una razza di gentaccia che se ne frega altamente del benessere degli animali e li usa per soddisfare le proprie contorte azioni. Quando spariranno dalla faccia della terra? Complimenti al Corpo Forestale dello Stato per l’opera meritoria. Peste e corna e, naturalmente, sfiga sempiterna a questi assassini

  5. Ciao a tutti. Che vergogna….. perché non prendiamo tutti i bracconieri li rinchiudiamo in un recinto e lasciamo che si sparino a vicenda.?????? Sono stufa di queste storie ,segnalate il più possibile e speriamo che tutto questo finisca. BASTA trattare male gli animali!!!!!!!!!! FINIAMOLA!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com