Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Emilia, Lombardia e Toscana: 20 indagati per traffico di cuccioli dall’Est

Emilia, Lombardia e Toscana: 20 indagati per traffico di cuccioli dall’Est

Almeno venti persone sono state deferite all’autorità giudiziaria tra Emilia, Lombardia e Toscana per avere importato illegalmente cuccioli dall’Est europeo.

La denuncia è partita da alcuni cittadini e le forze dell’ordine sono così riuscite a sgominare una vera e propria organizzazione dedita al traffico di animali da compagnia tra varie città dell’Emilia Romagna, Grosseto, Firenze e Mantova.

I cittadini che per primi hanno comunicato la truffa alle autorità avevano acquistato i cuccioli online. Gli animali, si è scoperto successivamente, venivano sottoposti a maltrattamenti durante i lunghi trasporti – che peraltro non rispettavano le benché minime regole d’igiene e che erano sempre privi di documentazione di legge.

La maggior parte dei cuccioli proveniva dall’Ungheria ma veniva fatta figurare come nata in Italia con la stesura di certificati falsi ottenuti tramite veterinari compiacenti. Molti dei piccoli morivano nell’arco di poco tempo a causa di malattie congenite.

I venti indagati dovranno ora rispondere di associazione a delinquere, frode in commercio, truffa, maltrattamento di animali, traffico illecito di animali da compagnia e vari delitti in materia di falsificazione di documentazione.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. Brava Liliana, questi criminali dovrebbero essere condannati per direttissima ed iscritti immediatamente ad un elenco pubblico in un’apposita sezione prevista nel registro dei criminali sessuali.
    Poi detenzione e lavori forzati per pagarsi la vacanza in galera (e pagare il debito per i reati commessi).

  2. Trovo vergognoso che si rispetti la privacy di questi mascalzoni. Mai e dico mai viene fatot il nome e cognome di queste “brave persone ” e sarebbe, tanto per cominciare, il minimo. Perché il nostro caro paese è così garantista verso chi delinque? Avremmo o no il diritto di sapere chi è il mostro che magari ci vive nella porta accanto?

  3. In galera a vita, non che poi se la passino con un paio di mesi. Sono orgoglioso delle forze dell’ordine sono i migliori in Europa, almeno fanno qualcosa non come la polizia Svizzera che poi li fanno la eutanasia a questi cuccioli ammalati……

  4. Comunque è meglio che arrivano qui. All’ estero è.ancor peggio. Operare di più che dall’ italia non finiscono lì rapiti x esperimenti ed altro

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com