Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Russia: orsi spaventano i turisti. 15 esemplari uccisi in cinque mesi

Russia: orsi spaventano i turisti. 15 esemplari uccisi in cinque mesi

La Russia ha preso di mira gli orsi che risiedono nel piccolo centro abitato di Esso, in Kamchatka, e non si fa alcun problema ad abbatterli.

Secondo quanto riportato da Quotidiano, sarebbero già quindici gli esemplari uccisi dai cacciatori in meno di cinque mesi. In particolare, sgomenta che ben quattro orsi siano stati uccisi soltanto nella notte dello scorso 2 ottobre.

A conteggiare le vittime animali è stato il Parco Naturale Vulcani di Kamchatka, che ha giustificato l’abbattimento con un presunto pericolo nei confronti degli abitanti. In realtà, la documentazione non parlerebbe di nessuna aggressione o minaccia nei confronti degli esseri umani, quanto piuttosto di una “mancanza di timore” nei confronti dell’essere umano. Una caratteristica sufficiente ad autorizzare la condanna a morte dei plantigradi.

Il direttore del parco Gennady Tiutiunnikov parla di almeno altri dodici orsi “in ottima salute e maleducati”, non pericolosi ma invadenti tanto da spaventare i turisti. È probabile che anch’essi finiranno nel mirino dei cacciatori.

La presenza degli animali in maniera relativamente massiccia nella zona è causata, in questo periodo, da una migrazione da una regione in cui il cibo scarseggia. Gli orsi, tuttavia, sono finiti dalla padella nella brace.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com