Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Verona: gatto veglia la casa della padrona deceduta. Portato via, muore anche lui

Verona: gatto veglia la casa della padrona deceduta. Portato via, muore anche lui

Si chiamava Carmelo, il gatto che a Verona ha continuato a stazionare di fronte alla porta dell’abitazione della sua proprietaria, deceduta improvvisamente.

L’animale era diventato improvvisamente indesiderato alla famiglia della donna, ed era stato letteralmente gettato fuori di casa.

La delegata OIPA di Verona Susanna Salaorni è intervenuta per cercare di tamponare la situazione e racconta: “I figli della donna se ne erano liberati, non volevano saperne di lui. Lo abbiamo raccolto dopo la segnalazione di una vicina di casa e affidato ad una volontaria. Lo abbiamo curato. Una mattina è stato trovato morto, non voleva più vivere”.

Se questo tipo di comportamento è generalmente accettato quando il protagonista è un cane, sono purtroppo ancora in molti a non credere che un felino non sia in grado di provare la stessa dedizione nei confronti della loro famiglia umana. Un errore clamoroso secondo Ilaria Ferri, direttore scientifico di ENPA ed esperta di comportamento animale, che commenta: “Questa e altre storie dimostrano che gli animali hanno comportamenti morali ed etici. Il dolore non è un sentimento soltanto umano”.

Nella foto: Carmelo (fonte L’Arena).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

14 Commenti

  1. Ciao Max, non ne siamo a conoscenza. quando abbiamo generalità, le pubblichiamo.

  2. Perchè lasciare sempre tutto anonimo? Pubblicate nome e cognome di questi “amorevoli” figli

  3. caterina acciarito

    complimenti ai…”figli”…vergognarsi un pò no??? testamento..eredità…subito…ma il gatto troppo problematico!!! mi trattengo da altri commenti…sarebbero pesanti!

  4. io sto accudendo una gatta che ha avuto una storia simile. la sua padrona una mia amica e vicina di casa scomparsa qualche mese fa..l’appartamento dove abitava e vuoto perche i suoi famigliari dopo la sua morte se ne sono andati.e hanno laschiato nel palazzo dove abito il gatto che era della ragazza che è morta tra l’altro è la mamma del mio gatto che mi fu regalato dalla ragazza quattro anni fa.. io la sto addottando e quando apro la porta d’entata del palazzo lei va sempre davanti alla porta d’entrata dove abitava..

  5. Come tanti, anche io credo che spesso gli animali siano migliori degli uomini: gatto Carmelo, anche in questo caso, lo ha dimostrato…

  6. Ogni volta che sento storie di questo tipo mi si stringe il cuore….non ho altro da aggiungere ai vostri commenti che condivido in pieno…una frase in particolare mi è piaciuta tantissimo, quella di Luca.. “chi è mediocre e inutile non merita un gatto”…sacrosante parole….

  7. Purtroppo di questa “gente” è pieno il mondo e si vede come siamo ridotti!
    Che livello di civiltà, individui del genere non meritano nulla perchè disprezzano la vita.

    Una storia triste, voglio immaginare che magari ora si siano ritrovati, da qualche parte.

  8. che schifo di figlioli

  9. Quello che mi fa disperare è che i “parenti” spessissimo abbandonano l’animale amato dal loro caro. E allora mi chiedo: ma chi ha amato un parente genitore, zio, nonno che fosse come può gettare via l’animale di casa? Può essere purtroppo che non piacciano i cani o i gatti ma nemmeno il ricordo del proprio congiunto basta a risparmiare l’abbandono di chi questo congiunto ha amato ed è stato amato?

  10. ora saranno di nuovo insieme, ciao piccolo

  11. “I figli della donna se ne erano liberati, non volevano saperne di lui.”

    Ma queste orribili e disgustose persone non sono state denunciate? E magari estromesse dal testamento della signora defunta, che scommetto se sapesse quello che hanno fatto ne sarebbe davvero assai fiera!!! Complimenti, bestie!

  12. Luca Martinelli

    Basta avercelo avuto un gatto per sapere che tutte le storie sull’intelligenza superiore del cane e sull’affetto che può dare sono tutte bischerate: è che con il gatto bisogna saperci parlare, non basta buttargli lì qualcosa. Inutile commentare il comportamento di queste persone perchè non meritavano un gatto. Chi è mediocre e inutile non merita un gatto.

  13. La cattiveria umana non ha limiti, si sa! Il povero micio sarà già sul ponte dell’arcobaleno dove avrà trovato la sua padrona e si saranno felicemente ricongiunti. I parenti senza cuore invece se la vedranno con la sfiga sempiterna che raggiunge chi tratta male gli animali

  14. Ogni animale ama chi lo cura ….sono i signori umani che mancano di rispetto e non amano come dovrebbero….chi ha gettato via il micio e per il dolore e’morto ….dico che ogni tempo viene…chi ha amato sa il dolore …..vergognatevi siete senza cuore …..

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com