Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Varese: dopo i gatti che spariscono, quello padronale centrato da una fucilata

Varese: dopo i gatti che spariscono, quello padronale centrato da una fucilata

Si chiama Driscoll, il gatto miracolosamente sopravvissuto dopo essere stato impallinato da un anonimo vandalo a Lozza, in provincia di Varese.

Pur ferito gravemente, il micio è riuscito a strisciare verso casa. Il referto veterinario non lascia dubbi: pallini conficcati in testa (tre) e nell’addome (uno). Sono stati sparati da una carabina ad aria compressa.

I proprietari si dicono sgomenti. “Ci chiediamo come sia possibile un tale atto di crudeltà. Come si può essere così cattivi?”. E spiegano che negli ultimi mesi sono diversi i gatti padronali spariti e mai più ricomparsi.

“Non vorrei che in giro ci fosse un cecchino”, commenta Dario Stevenazzi, proprietario di Driscoll e barista molto conosciuto in paese. “Sarà un caso, ma ora sorge il dubbio che tutti questi episodi siano collegati”.

La famiglia ha sporto denuncia e dell’arma utilizzata per ferire gravemente il micio dice, “Non è un’arma giocattolo. Con questi proiettili si mette a rischio anche la vita di una persona. Probabilmente i colpi sono stati sparati da distanza ravvicinata”.

Le riprese di alcune telecamere della zona hanno testimoniato che Driscoll è stato ferito in un piccolo bosco adiacente il centro abitato.

Il micio, intanto, è ancora in clinica. Le sue condizioni sono gravi e perderà un occhio. Non è certo un recupero.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Bisogna vietare la libera vendita di queste che sono armii a tutti gli effetti!
    Dovrebbe essere rilasciato il permesso di possesso per queste armi, e identificato il possessore/proprietario presso le autorità giudiziarie come con le armi da fuoco, e valere le stesse identiche leggi (rafforzate).

    Forza Driscoll! Dai che ti riprendi bene!

  2. Forza Driscoll. Sono vicina alla sua famiglia… se succedesse una cosa simile ai miei piccoli, morirei… forza piccolo!!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com