Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Palermo: gattina impallinata dai bracconieri, in piena notte

Palermo: gattina impallinata dai bracconieri, in piena notte

In gergo di chiama “fariata”, la pratica che i bracconieri utilizzano per uccidere gli animali nelle battute di caccia notturna. In pratica, consiste nell’abbagliare un animale in movimento e, approfittando del suo disorientamento, finirlo a pallettoni.

Vittima di questo tipo di violenza è stata, qualche notte fa, una gattina soccorsa da una nota animalista residente in zona Piano dell’Occhio (provincia di Palermo), Giulia Petrucci.

Racconta la ragazza: “Qua il bracconaggio è una pratica davvero diffusa e a poco sono servite le numerose denunce che ho depositato per aver trovato spesso cani uccisi nelle campagne limitrofe a casa mia. Ieri sera, appena spente le luci di casa, ho sentito dei colpi d’arma da fuoco e velocemente sono andata fuori munita di macchina fotografica per riuscire a identificare gli autori”.

“Purtroppo il terreno accidentato e il buio mi hanno consentito di riprendere solo una parte del veicolo, che comunque andava via velocemente.. Non appena sono rientrata a casa ho sentito altri colpi di fucile”.

La gattina è stata trovata immobile al centro della carreggiata, ferita.

Ricoverata d’urgenza presso un ambulatorio veterinario di Palermo, è in gravi condizioni: tre zampe fratturate e il corpo pieno di pallini da caccia.

“Sarà operata e io la terrò con me, con i miei cani e i miei gatti. Sono stata raggiunta da una volante della Polizia alla quale ho consegnato il pallettone che ho trovato in prossimità del gatto”. Giulia ha successivamente formalizzato la denuncia e consegnato le foto scattate.

“Sono triste ma determinata a continuare a intervenire ogni qualvolta sentirò colpi di fucile attorno alla mia villetta. Non sono affatto intimorita, anche se capisco che possa essere pericoloso affrontare in prima persona delinquenti di questo tipo”.

Ringraziamo Giulia Petrucci per il suo eccezionale operato.

AGGIORNAMENTO:

La gattina è purtroppo deceduta.

Nella foto: la gattina impallinata (fonte Il Sito di Palermo).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. I bracconieri sono i cacciatori in realtà.
    Nella giornata di ieri se non sbaglio i cacciatori hanno sparato ad una bambina che era nella sua camera da letto in casa propria.
    Criminali fino al midollo, si divertono a sparare pure ai bambini questi assassini.

    Per la gattina mi dispiace molto, così come per la bimba e per tutto il male e il dolore che provocano i cacciatori/bracconieri (sono gli stessi) a tutti, agli animali, alle persone all’ambiente inquinandolo irreversibilmente.

    Ci vorrebbero detenzione in isolamento e i lavori forzati per questi miserabili schifosi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com