Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Spoleto: il cacciatore che spara a un rarissimo rapace, e gli spappola un’ala

Spoleto: il cacciatore che spara a un rarissimo rapace, e gli spappola un’ala

I veterinari si augurano che il giovane Astore maschio colpito gravemente dalla fucilata di un cacciatore possa sopravvivere e ristabilirsi.

L’animale è stato individuato da un uomo residente a Bazzano Inferiore (Spoleto) all’interno del suo terreno agricolo: il rapace era in stato di shock, di sofferenza e prostrazione e tentava inutilmente di spiccare il volo.

L’uomo ha per fortuna avuto la prontezza di soccorrerlo e consegnarlo direttamente ai veterinari dell’USL 2 di Spoleto.

Successivamente, sono stati interpellati anche gli zoologi dell’Università degli Studi di Perugia che hanno confermato l’appartenenza dell’animale alla specie Accipiter gentilis: si tratta di un rapace diurno rarissimo nella penisola italiana e specialmente in Umbria. Ovviamente è un volatile protetto.

Il cacciatore che lo ha preso di mira gli ha quasi spappolato un’ala: l’Astore mostra una brutta ferita con frattura ossea all’articolazione carpale dell’ala destra, procurata da un colpo con munizione spezzata.

L’animale si trova presso la Facoltà di Veterinaria dell’Università, dove i chirurghi sperano di riuscire a risanare la grave lesione.

Nella foto: l’astore ferito (fonte Tuttoggi).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. La razza dei cacciatori dovrebbe sparire od essere convertita in animalisti convinti. La mancanza di rispetto per la natura è evidente fra questi assassini

  2. Le munizioni spezzate dovrebbero essere proibite per legge, così come dovrebbe essere proibita la caccia ormai.
    Questi criminali cacciatori/bracconieri uccidono animali, protetti o meno, persone (dolosamente e colposamente), inquinano e distruggono la natura, avvelenano gli animali cosiddetti “nocivi”, abbandonano e maltrattano i propri cani alimentando il triste fenomeno del randagismo e non hanno rispetto per nessuno.
    E molto altro ancora.

    La gente è stufa di questo schifo, ve lo assicuro.

  3. francescamanimali

    non ho più alcuna speranza che l’italia diventi una nazione civile.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com