Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Savona: ricominciati insulti e minacce ai volontari che sfamano i gatti

Savona: ricominciati insulti e minacce ai volontari che sfamano i gatti

Dopo alcuni mesi di tranquillità relativa, sono riprese a Savona le ingiurie e le minacce nei confronti dei volontari che accudiscono i gatti di corso Ricci.

Alcuni residenti della zona, ignorando o forse semplicemente disinteressandosi del fatto che le colonie feline sono protette per legge, lamentano il fatto che i piccoli predatori vengano sfamati e curati. Non importa che i volontari, appartenenti all’ENPA, puliscano tutto e che i gatti in questione siano tutti sterilizzati.

Si tratta di nove animali in tutti.

ENPA spiega: “Da alcuni giorni i volontari sono oggetti di insulti ed improperi da parte di un uomo e una donna, che li apostrofano e minacciano violentemente dal balcone di casa. La Protezione Animali, oltre a segnalare i fatti alla Polizia Municipale e all’Assessorato all’Ambiente, che hanno compiti di vigilanza e tutela in materia, ha inviato ai due una lettera, per ora bonaria, in cui elenca le norme di legge che vietano di ostacolare le attività dei volontari in favore dei gatti liberi e prevedono, per i trasgressori, sanzioni amministrative pesanti, fino a 774 euro”.

“L’attività dei volontari, già impegnativa, è resa ancora più pesante dall’atteggiamento violento di poche persone che vorrebbero eliminare i gatti liberi”, conclude ENPA, spiegando che “conflitti plateali” hanno avuto luogo in corso Mazzini, vie Assereto, alla Stra, Piave e Valcada: alcuni cittadini distruggono i ripari delle bestiole.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. Ma cosa cacchio hanno i savonesi contro gli animali??? Tra bambini con i sasso facile e adulti dalla minaccia ancor più veloce, da quella città arrivano notizie a dir poco sconcertanti….. beh… cmq è sicuro: io a savona non ci metto piede neppure costretta. Al diavolo!!!!

  2. Oltre che un dovere è un’opera di sanità pubblica. Bisogna denunciare/denunciare ogni volta fino a quando l’autorità non interverrà = comunque questi vigliacchi saranno perseguitati dalla sfiga sempiterna

  3. francescamanimali

    ma che succede a Savona?

  4. Inoltrate formale diffida nei confronti degli individui aggressori, se continuano si possono denunciare per stalking unitamente alle svariate aggravanti, aggressione verbale, minacce e quanto altro ancora.

    Richiedete l’installazione di telecamere nelle zone sensibili che sono certamente utili all’ordine pubblico.

    Tolleranza zero.

  5. Ma non ce nessuno che riesca a far star zitti queste persone? Io credo che noi abbiamo il dovere ad aiutare gli Animali abbandonati…..

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com