Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Campagne / Catania: dirigente di Polizia troppo amica dei randagi “trasferita ad altro incarico”

Catania: dirigente di Polizia troppo amica dei randagi “trasferita ad altro incarico”

Si chiama Adriana Muliere, la dirigente di Polizia che a Nesima, provincia di Catania, è stata trasferita “ad altro incarico” perché troppo amica dei randagi, che sfamava e accudiva nel cortiletto del commissariato.

Secondo quanto riportato da Blitz Quotidiano, sulla poliziotta “animalista” sarebbe stata condotta una vera e propria indagine con tanto di “rilievi audiovisivi e interrogatori di poliziotti a poliziotti”, fino ad arrivare ai “sequestri di ciotole per cani” e alle “perquisizioni” in un “maxi blitz guidato personalmente dal questore”.

E mentre la dottoressa Muliere tace, a pochi metri della Questura si è tenuta di recente una manifestazione di solidarietà da parte della popolazione.

I vertici delle forze dell’ordine catanesi, intanto, si giustificano dicendo che “il trasferimento ha ben altre motivazioni, attendiamo l’ispezione del Ministero”.

L’associazione L’Altra Zampa ha espresso “piena solidarietà alla dottoressa Adriana Muliere che da sempre si è distinta accanto alle associazioni animaliste presenti sul territorio catanese, garantendo il rispetto della legge proprio in ordine alle problematiche legate ai casi di maltrattamento dei cani, sia di proprietà ma soprattutto vaganti”.

“Ricordiamo a tutti che la dottoressa Muliere, insieme al suo preziosissimo staff investigativo, è stata l’unica a supportare codesta associazione relativamente alla denuncia di avvelenamento dei cani Ikea [qui il nostro articolo sull’episodio, NdR] di cui tutti ricorderanno i tragici fatti e video, trasmessi in rete. Grazie al suo intuito e alla sua professionalità, la Procura della Repubblica ha iscritto nel registro degli indagati il responsabile del circuito di videosorveglianza del centro commerciale Ikea per favoreggiamento in uccisione di animali”.

“In particolare, sempre grazie al Commissario Muliere, è stato accertato che i filmati sottoposti ad accertamento tecnico erano stati manomessi proprio nel momento in cui venivano distribuite le ciotole avvelenate. Non possiamo fare altro che condividere la nota dell’UGL che ha giustamente evidenziato il dispiegamento eccessivo di forze dell’ordine in merito ad azioni che ogni cittadino dovrebbe compiere. Piuttosto che elogiare e porre ad esempio quanto il Commissariato di Nesima ha posto per la salvaguardia dei randagi, ci meraviglia come siano state organizzate delle indagini a sorpresa contro gli stessi appartenenti alle forze dell’ordine”.

In rete si è subito scatenata la gara di solidarietà alla dirigente rimossa, con tanto di mail bombing. Per partecipare, seguite le istruzioni riportate a questo link.

Viene da chiedersi come mai una persona civile come la dottoressa Muliere sia stata rimossa e nessun provvedimento sia stato invece preso per i poliziotti che, a Roma, hanno lasciato che un cane si strangolasse da solo con un cappio, e che hanno apostrofato chi voleva soccorrerlo con una minaccia che aveva ben poco di civile: “Se provi ad avvicinarti ti sparo in testa”.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. Vergogna!!! Spesso noi animalisti siamo trattati come criminali! Sfamare un randagio non e’ un crinime fa parte del territorio comunale. Perche’ non visionano le leggi di cautela verso gli animali? Sono del movimemto contro i maltrattamemti sugli animali pagina facebook

  2. Laura de Urena

    Una persona che oltre a fare bene il suo lavoro a del cuore vergogna!!

  3. No, Grazie a Voi! 🙂

  4. inserito tutto, grazie Johnny.

  5. Probabilmente questa Signora ha infastidito qualcuno con la sua onestà e la propria ligeità al dovere.
    Queste persone danno fastidio perchè rovinano i giochi ai criminali, un’indagine ad altissima velocità, trasferimento immediato ad altro incarico, mega blitz con l’impiego di 17 uomini, guarda che coincidenza.

    Una vera criminale eh? Per cosa? Per che cosa? Ah?
    I contribuenti esigono una risposta chiara.

    Vice Questore Aggiunto Adriana Muliere, sei un grande esempio, e soprattutto non sei sola!

    Vergogna per questi abusi sulle persone oneste come la dirigente Muliere che fanno rispettare la legge e aiutano tutti, esseri umani ed animali!

    Guardate il video:
    http://www.youtube.com/watch?v=a5iBlwRGCnc

    Se possibile un link ad un articolo:
    http://freeanimals-freeanimals.blogspot.it/2013/10/la-legge-non-ammette-compassione.html

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com