Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Brasile: almeno trenta cetacei spiaggiati. Sette sono già morti

Brasile: almeno trenta cetacei spiaggiati. Sette sono già morti

È l’ennesimo caso di spiaggiamento di massa, quello che ha coinvolto almeno trenta cetacei finiti ad agonizzare sulla spiaggia di Upanema, nella zona orientale del Brasile.

Si tratta di cetacei odontoceti appartenenti alla famiglia dei delfinidi e, più specificamente, di pseudorche (Pseudorca crassident): predatori lunghi circa sei metri di lunghezza e del peso di quasi una tonnellata e mezza, abituati a vivere in branchi che comprendono fino a trecento esemplari.

A soccorrere gli animali spiaggiati ad Upanema sono intervenuti gli specialisti di IFAW (International Fund for Animal Welfare), che stanno anche cercando di stabilire cosa possa avere determinato uno spiaggiamento così massiccio. Non si esclude che il capobranco fosse malato e che si sia arenato, seguito poi dagli altri elementi del gruppo, ma va tenuto in considerazione anche il gravissimo inquinamento (anche acustico) cui la nostra specie sottopone gli oceani.

Delle trenta pseudorche spiaggiate, sei sono già morte sul bagnasciuga e una settima è stata aggredita fatalmente da uno squalo dopo essere stata restituita al mare: era probabilmente ancora troppo disorientata e in stato di shock per essere in grado di reagire all’attacco.

Si cerca ora di salvare i cetacei superstiti.

Foto: i cetacei spiaggiati ad Upanema (fonte Net1News).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com