Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Germania e corridoi biologici: milioni di euro per costruire i ponti per gli animali

Germania e corridoi biologici: milioni di euro per costruire i ponti per gli animali

Una bellissima notizia arriva dalla Germania, dove milioni di euro sono sul punto di essere investiti per la costruzione di moderni corridoi biologici.

Nel corso dei prossimi dieci anni, in pratica, ci si dedicherà alla costruzione di veri e propri ponti esclusivamente dedicati al passaggio degli animali in modo da arginare l’annoso problema degli incidenti della strada.

Finora, un solo progetto è stato realizzato ma è di tutto rispetto: nella città di Schermbeck una lunga campagna di raccolta fondi e sensibilizzazione ha portato alla creazione di quello che sarà solo il primo di una lunga serie di modernissimi corridoi.

Secondo l’incaricato della Forestale della Ruhr Regional Association, Gerhard Klesen, bisognerà tenere conto della proverbiale timidezza dei selvatici nei confronti delle novità, specie se umane: “Ci vuole almeno un anno perché un animale osi attraversare il ponte. Un cinghiale coraggioso è stato avvistato pochi giorni dopo l’inaugurazione, dando il via ad una serie di transiti di piccole e grandi creature”, ma sostanzialmente bisognerà essere pazienti.

Per gli uomini che invece utilizzeranno il corridoio biologico sospeso, invece, se sanzioni saranno salatissime: 35 mila euro.

Ci complimentiamo vivamente per la bellezza e giustizia dell’iniziativa!

Foto: il corridoio biologico visto dall’alto e il coraggioso cinghiale che per primo lo ha inaugurato (fonte Repubblica).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. Splendida iniziativa!
    Italia, IMPARA!

  2. lamparelli gioacchino

    qui siamo in italia dove purtroppo i parlamentari PDL firmano le dimissioni tutto perchè Berlusconi è stato condannato dopo 3 gradi di giudizio,è una vergogna

  3. Qua invece si spendono MILIARDI DI EURO PER LA TAV che oltre a non servire a un cazzo, questa “grande opera” pare sia stata rinviata a data da destinarsi dalla Francia…
    http://www.lemonde.fr/economie/article/2013/07/12/transports-l-etat-met-un-frein-a-la-grande-vitesse_3445650_3234.html

    Quando si dice la Mafia.

    (Diciamo pure che in certi posti qui da noi non c’è nemmeno la sopraelevata per il passaggio pedonale…e parlo di strutture nuove).

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com