Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / [VIDEO] Palio di Asti, IHP: “Mamuthones è morto per sfuggire ai colpi di nerbo”

[VIDEO] Palio di Asti, IHP: “Mamuthones è morto per sfuggire ai colpi di nerbo”

C’è un video, diffuso dall’associazione Italian Horse Protection Association, che riprende gli ultimi istanti di vita di Mamuthones, il cavallo che si è spezzato il collo alla partenza del Palio di Asti. L’incidente avvenuto la scorsa domenica ha portato ad una sospensione momentanea della giostra, che però è ripresa lunedì pomeriggio alle 15.

Durante la gara, tuttavia, è stata sfiorata nuovamente la tragedia con una seconda caduta che somigliava moltissimo a quella che ha provocato la morte del baio Mamuthones: stavolta il cavallo è riuscito miracolosamente a sopravvivere.

Italian Horse Protection Association punta il dito contro l’incidente che è costato la vita a Mamuthones e commenta, attraverso un comunicato stampa: “Tutti hanno detto che l’animale si sarebbe imbizzarrito. Pochi però si sono accorti di quanto accade alcuni secondi prima che il cavallo cada e muoia: il fantino gli assesta una serie di violenti colpi di nerbo quando ancora il canapo è alto. Per sottrarsi al dolore il cavallo sgroppa e vi incespica, cadendo pesantemente a terra e sbattendo la testa”.

“Per tale motivo la nostra associazione presenterà una denuncia, chiedendo che vengano accertate le responsabilità del fantino”, continua l’associazione. “L’uso della frusta (in questo caso del nerbo) è sempre stato contemplato come una normalità in alcuni sport equestri e nell’ippica, sebbene approfonditi studi scientifici abbiano dimostrato che trattasi più che altro di una forma di violenza gratuita. In questo caso, è ancora più grave che il cavallo abbia dovuto subirla nelle fasi precedenti alla partenza”.

IHP conclude commentando quanto la morte di Mamuthones dimostri “come sia impossibile garantire una tutela dei cavalli sfruttati in queste manifestazioni” e invita i cittadini a sostenere la richiesta di stop all’uso di animali nei palii, firmano la petizione NOPALIO che trovate a questo link.

Foto: la morte di Mamuthones, archivio.

Di seguito, il video che mostra gli ultimi istanti della sua vita.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. Credo che nessun allevatore, che nessun fantino ami i cavalli. Per questa gente sono solo macchine da soldi, prova ne sia che se sopravvivono a queste “gare” vengono venduti e macellati perchè in questo cazzo di paese c’è anche chi considera la carne di cavallo una prelibatezza!

  2. Non hanno rispetto di niente e di nessuno.
    Non potevano annullare il palio, c’era in ballo una montagna di soldi.
    Chi se ne frega delle proteste delle persone per maltrattamenti e la cagionata morte di un cavallo?
    Quello che conta sono i soldi.

    Bravi bravi.

  3. E c’è pure qualcuno che in altri atricoli correlati si è permesso di darci degli ignoranti perchè noi delle gare non ne sappiamo nulla e che dovremmo occuparci della tratta dei cavalli da macello e dei loro viaggi di morte, ribadendo più volte che le “fatalità” e gli “incidenti” accadono per cause di probabilità e diciamo “destino”e che molto è gia stato fatto per migliorare la situazione …ma se qui c’è pure scritto che nel secondo tentativo di gara un altro cavallo è caduto e si è quasi rotto il collo di nuovo??…..bho!

  4. i FANTINI DEI VARI PALII CHE SI TENGONO NELLE PIU’ SVARIATE CITTA’ D’ITALIA SONO DEI CARNEFICI DEI LORO CAVALLI. A loro non gliene frega niente del cavallo devono vincere per loro stessi costi quel che costi. Quando si finirà di vedere queste brutture? Che gli prenda a tutti la sfiga sempiterna

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com