Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Morte di Mamuthones, al Palio di Asti si corre lo stesso. ENPA: esterrefatti

Morte di Mamuthones, al Palio di Asti si corre lo stesso. ENPA: esterrefatti

Lo scorso 15 settembre, il cavallo Mamuthones si è spezzato il collo alle prove del Palio di Asti, sotto gli occhi di diecimila spettatori. La sua morte è stata immortalata da vari video, fotografie che mostrano l’esatto momento in cui la testa del purosangue entra in collisione con il suolo, in un’angolazione innaturale. Eppure, ieri, s’è corso lo stesso.

Dopo una momentanea sospensione dell’evento nella giornata del decesso di Mamuthones, l’organizzazione del Palio ha confermato la riapertura della corsa per le ore 15 di ieri.

L’Ente Nazionale Protezione Animali si dichiara “esterrefatto” e annuncia un’azione legale.

“A questo punto ci chiediamo quale altra tragedia deve accadere perché le istituzioni locali e gli organizzatori di palii, sagre e manifestazioni basate sullo sfruttamento di altri esseri senzienti comprendano finalmente che tali eventi, per i quali chiediamo uno stop, oltre ad essere eticamente inaccettabili mettono seriamente a rischio l’incolumità degli animali”.

“Gli amministratori pubblici devono prendere atto che, di fronte al moltiplicarsi degli incidenti, non si può più parlare di casualità o fatalità”, prosegue ENPA. “Tali manifestazioni sono intrinsecamente pericolose e nulla, tantomeno il rispetto di una presunta tradizione, può e deve autorizzare qualcuno a giocare con la vita di un essere senziente”.

“Naturalmente ENPA ha incaricato il proprio ufficio legale di verificare che nei casi in questione siano state rispettate tutte le prescrizioni normative e, nel caso in cui dovessero emergere eventuali infrazioni o inadempiente, è pronta ad agire nelle sedi opportune contro i responsabili”, conclude l’associazione.

Nel frattempo, su web c’è questa petizione che chiede di abolire il Palio di Asti.

Foto: la morte di Mamuthones (fonte Change.org).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. E’ solo una questione di soldi, il denaro comanda le loro vite.
    Tutto il resto non vale niente.

    Vergogna!

  2. Putroppo agli organizzatori di pali e feste popolari con sacrificio di animaii importa assai poco di queste tragedie… Credo che dovrebbe essere le gente a disertare questo genere di discutibili manifestazioni e allora, forse, cesseranno.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com