Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Roma: cane morto strangolato durante operazione di polizia, ENPA presenta denuncia

Roma: cane morto strangolato durante operazione di polizia, ENPA presenta denuncia

“«Siamo sconvolti e indignati per la morte del cane avvenuta a Roma durante un’operazione di polizia nel quartiere di San Basilio; nessuna esigenza di ordine pubblico può in alcun modo giustificare un decesso così atroce. Inoltre, siamo esterrefatti dall’atteggiamento colpevolmente omissivo di quanti hanno assistito alla terribile agonia dell’animale, documentata anche da riprese video, senza muovere un dito.» Queste le parole con cui l’Ente Nazionale Protezione Animali rende noto di avere presentato una denuncia all’autorità giudiziaria per fare chiarezza sulla dinamica che ha causato la morte del cane e per accertare eventuali responsabilità.

L’animale – ricorda l’Enpa – era stato aizzato contro gli agenti da due persone che avevano dato in escandescenze; il cane è stato legato con una corda ad una cancellata ma è rimasto soffocato mentre si divincolava nel tentativo di liberarsi dalla presa. L’agonia si sarebbe protratta per circa due ore nella vana attesa che intervenissero i servizi veterinari allertati dagli agenti stessi.

«Scorrendo le immagini del filmato, l’impressione è che il cane sia stato abbandonato a sé stesso, pagando la noncuranza e il disinteresse di chi avrebbe dovuto invece evitare un epilogo tragico – prosegue l’Enpa –. Vogliamo sapere se, vista la situazione di grave pericolo per la sua vita, che in questi casi deve avere la priorità, e vista l’impossibilità di fare arrivare un veterinario sul posto sono state considerate possibili soluzioni d’emergenza per salvarlo. Da chiarire anche il ruolo avuto in questa agghiacciante vicenda dai servizi veterinari. Naturalmente, qualora dovessero emergere inadempienze e ulteriori omissioni, auspichiamo che i responsabili ne rispondano personalmente.»”.

Comunicato stampa pubblicato da ENPA, 10 settembre 2013.

Foto: un momento dell’agonia del cane (archivio).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

22 Commenti

  1. Caro Veterinario sulla frase del poliziotto se mi consente non è che non c’è stata troppa capacità ma un agente che dice così lo potremmo anche definire uno squilibrato o quanto meno poco professionale oltretutto se lo avesse fatto sarebbe stato omicidio perchè non mi risulta che la legge gli dia questo potere in tali circostanze anzi io dico e la legge che dice di soccorrere un animale in difficoltà???

  2. Veterinariovolante

    “rivolto ad una persona presente che fa notare che il cane sta morendo, risponda: “se ti avvicini ti sparo in testa”.
    In effetti, riguardo a questo l’ agente in questione ha (secondo me) mostrato una non eccessiva capacita di gestire determinate situazioni – anche se a me sembra in buona fede. Sarebbe bastato poco per migliorare la situazione, ma col senno di poi mi è facile dirlo. In ogni caso siamo un paese commissariato, una colonia alla deriva – e vorrei, dal basso della mia ignoranza, dire probabilmente di episodi come questo ne vedremo ancora, sempre più e forse peggio. E non solo riguardo agli animali domestici. In Grecia probabilmente i cani li stanno cominciando a mangiare…Saluti

  3. gentile dottore, siamo concordi con lei che un bel po’ di gente finirà nel tritacarne. siamo altresì d’accordo sul fatto che la burocrazia è un buco nero che si ingolla tutto, animali non umani e animali umani. è evidente che qualcosa nella “macchina” di questa vicenda si sia inceppato. che i primi colpevoli siano i proprietari del cane, che lo hanno usato come un’arma. certo è, se ha dato un’occhiata al video, che è quantomeno scandaloso sentire un agente delle forze dell’ordine che, rivolto ad una persona presente che fa notare che il cane sta morendo, risponda: “se ti avvicini ti sparo in testa”.

  4. Veterinariovolante

    Vorrei chiarire, esimio ALL4ANIMALS, e la ringrazio per lo spunto, che “altro che povero cane” sta a significare che anche un veterinario, cosi`come chiunque non deve mai cessare di considerare le questioni in modo ampio, non settorializzato: concentrarsi sulla pur atroce fine di quel molosso distoglie. Distoglie molto. Distoglie da cose scomode e fastidiose facendoci concentrare su altre cose, pure scomode e fastidiose ma settoriali. Ed io rifletto sul fatto che, probabilmente molta gente paghera`per quanto accaduto e NON saranno i veri responsabili, ma i classici capri espiatori a cui, come si dice a Roma, si e`”accollata la pratica”. Per comodita` e soprattutto per politica ed interesse. Quell`animale non sara`il solo impiccato, metaforicamente parlando (e speriamo solo metaforicamente) e se permettete a me spiace. Sapete com`e`, gli animali occorre amarli tutti, anche gli Ominidi,quindi. Specie se si ha la sfortuna immensa di condividere con essi lo stesso patrimonio genetico. Il mio sospetto, ed e`molto piu`che un sospetto, e`che la morte del “povero cane” sia solo uno spunto, una trappola, un qualcosa che fa comodo -e che molti che vi piangono sopra in realta`se ne freghino altamente le manine. SI chiama ipocrisia, dote questa sicuramente umana, chi lo nega, ma ampiamente diffusa in settori che con cani e gatti hanno a che fare. Si sa, i pets fanno tenerezza. Quale miglior sentimento da evocare per raggranellare fondi, posizioni, voti e prebende? Specie la`dove la tenerezza fa il paio con l`indignazione -sapientemente rinfocolata. Ovviamente non mi riferisco a voi che mi ospitate. Grazie anzi per lo spazio. Ossequi. Povero cane…e poveri veterinari

  5. Infatti la gente spesso non sà a chi chiamare oppure si chiamano i vigili che a volte non intervengono (mi è stato detto di casi).Qua c’è poco da dire o si fà tutti una battaglia ogniuno per parte sua o di casi così ne rileggeremo.Il politico è solo un manichino messo lì,Che Gevara diceva”bisogna capire che per cambiare non bisogna solo abbattere il capo ma il sistema”.

  6. a prescindere dalle trafile lunghe e laboriose (sbagliatissime anche per noi), “povero cane” viene da dirlo lo stesso, dottore. ci chiediamo come possa essere diverso per lei.
    cordialità.

  7. Cari, cari tutti, i veterinari non sono arrivati in tempo perche`la trafila burocratica in questi casi e`ridicola e lunga. Lo so perche`lavoravo nell`ambito.Dalla prima chiamata al momento in cui viene allertato il veterinario privato a cui e`subappaltato il recupero passano sempre diverse ORE. In piu`nella gran parte dei casi ci sono errori prima: la gente non sa dove chiamare, se vigili, polizia, comune eccetera, e poi spesso nemmeno la forza pubblica sa dove chiamare, tant`e`che spesso telefonano al dirigente ASL sbagliato, che a sua volta deve allertare quello giusto che a sua volta deve allertare la ditta per il recupero che a sua volta deve allertare accalappiacani e veterinari privati. Un bel giro. Ora, ovviamente, qualcuno fara`da capro espiatorio e scommetto che sara`chi sta in fondo alla catena…se non altro per liberare un po`di posti di lavoro e lasciarli ai nuovi padroni del comune di Roma. Altro che “povero cane”.

  8. Bel video,in effetti racconta una realtà tragica che ci fà capire che mettere uomini folli ai posti di responsabilità produce catastrofi,…non è una strada facile ma bisogna provarci prima che sia troppo tardi!

  9. A Massimo (e non solo).

    Credo di aver capito cosa intendi, quando affermi che bisognerebbe ripartire dagli animali (e dalla natura, aggiungo).
    Guarda questo video, Massimo. Me lo ha inviato un amico, stamane:

    https://www.facebook.com/photo.php?v=405371419569176&set=vb.289967317776254&type=2&theater

  10. Sicuramente nessuno ce la offre questa possibilità ma ce la dovremmo prendere noi,chiaramente non è facile,fin quando la massa della gente sarà quella della tv spazzatura e delle telenovele stai certa che non andremo da nessuna parte se invece si parte dalla cultura in generale il discorso potrebbe cambiare.Io non sono tanto ottimista perchè non c’è coesione davanti agli obbiettivi e non sò questo gioco di questi paesi tipo l’Italia tenuti afforza nell’euro fino a quando durerà,di sicuro dal mio punto di vista si dovrebbe ripartire proprio dagli animali ma forse è un concetto troppo difficile da spiegare.Buona giornata pure a te

  11. Nel mio precedente commento scrivo di “sciupa-italia”. Non è riferito agli stranieri, ma ad altri… a certuni “lassù”, per i quali certe “repubbliche” non sono mai finite.
    A buon intenditore…

    Ciao!

  12. Vorremmo, Massimo. Ma possiamo? Ci offrono la possibilità (Stati membri UE, politici, cittadini italiani stessi, italiani comuni intendo, stranieri che vivono in Italia, “sciupa-italia”)?
    E’ lungo, il discorso, Massimo… Lungo e non facile. Certamente mai esaustivo ed estremamente faticoso, quando si vuol dialogare con “muri di gomma muniti di SNC” (credo).

    Buona giornata a te.
    Eli

  13. Qui in Italia, tutto è inaccettabile!!!
    Cazzzo!!!

  14. Forse prima c’era più il senso della morale e io ricordo fino agli anni ’80 c’era il concetto della solidarietà che ora nel mondo politico è scomparsa,secondo me volendo fare una estrema sintesi L’Italia ora si trova spiazzata perchè mentre prima aveva un ruolo secondario nell’europa del muro di berlino e quindi in un certo senso la cosiddetta italietta poteva anche andare bene ora invece in uno scenario totalmente opposto se la dovrebbe giocare alla pari con le varie germanie,olande ecc…e quindi qui casca l’asino.La domanda che ci dovremmo porre dovrebbe essere questa:vogliamo essere una appendice dell’europa facendoci dettare le scelte dalla germania oppure avere il carattere di una vera nazione??

  15. Vergognoso.
    Ed ha ragione Johnny. L’Italia era quella di De Gasperi, di Einaudi e di pochi altri, dopo, fino agli anni ’70. L’Italia ERA. Ora è solo un pezzo di carta logoro, sul quale si ama sputare.

  16. TUTTI A DIRE “KI HA FILMATO E NON HA FATTO NULLA”…..MA LO AVETE SENTITO IL POLIZIO,KE ALL’UOMO KE VOLEVA LIBERARE IL CANE ,GLI HA DETTO “PROVACI E TI SPARO IN TESTA”…….COMPLIMENTI!!!!!!!! E NOI GLI PAGHIAMO LO STIPENDIO…BASTARDI

  17. Si poteva andare da dietro al cancello e mettere la corda più bassa oppure quando il cane si era accasciato senza forze provare ad intervenire,…la speranza io la lascerei ai politici che ce la vendono da una vita!

  18. Certo che il servizio veterinario che ci mette 2 ore è inaccettabile, purtroppo facile dire che chi era li doveva intervenire, se metti le mani vicino a un cane fuori controllo rischi grosso.
    Ci andava il veterinario con il sedativo e il servizio per recuperarlo.
    Gente che prende dall’ASL indennità per essere reperibile e poi ci mette due ore.
    Ma tanto sono amici di amici e non gli faranno nulla..
    spero che vi capiti la stessa cosa, corda al collo e via..

  19. caterina acciarito

    semplicemente VERGOGNOSO! NESSUNA GIUSTIFICAZIONE X NESSUNO…PASSANTI COMPRESI…SE VETERINARI O L “ASL NON SI ERANO ATTIVATE X INTERVENIRE…ERA D”OBBLIGO CHE QUALSIASI PERSONA AVEVA IL DOVERE DI SALVARE QUEL POVERO CANE!! ANCHE TAGLIANDO LA CORDA DEL GUINZAGLIO…! AGONIA DA SOFFOCAMENTO E” DURATA 2 ORE! COME è POSSIBILE RIMANERE A GUARDARE ..O PEGGIO A RIPRENDERE LA SOFFERENZA….RIMANENDO IMPOTENTI! FATE SCHIFO!! I RESPONSABILI DEVONO PAGARE CARO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  20. Questo è uno schifo, una cosa indecente.
    Dovrebbero cadere un po’ di teste, al di là dell’orribile vicenda, è una questione di competenze e capacità che non ci sono e si vede.

    Massimo senza offesa…ex paese, ex…
    Purtroppo da oltre un trentennio oramai (e forse pure di più!).

  21. sono tutti colpevoli io firmo la petizione

  22. Ma anche chi ha fatto il video deve essere incriminato per omissione di soccorso oltre a tutte le autorità che non sono intervenute,spero che ci siano conseguenze a questo grave crimine se no vuol dire che l’Italia è una barzelletta come paese!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com