Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Frosinone: giovane coppia impicca un gatto, gli dà fuoco e riprende la scena col cellulare

Frosinone: giovane coppia impicca un gatto, gli dà fuoco e riprende la scena col cellulare

Una giovane coppia (lei è addirittura minorenne) ha brutalmente torturato e ucciso un gatto ad Alatri, vicino Frosinone. L’animale è stato dapprima appeso per il collo e successivamente incendiato mentre era ancora vivo. La coppia ha filmato l’intero abuso con un telefonino.

Non è chiaro come la vicenda sia venuta alla luce, ma secondo AGI News i due ragazzi sarebbero stati identificati e denunciati dai Carabinieri: dovranno rispondere del reato di maltrattamento di animali.

Le forze dell’ordine li hanno anche segnalati ai Servizi Sociali, che dovranno comprendere “il perché di tanta gratuita crudeltà”.

Il telefonino che ha ripreso la tortura è stato sequestrato: dal video è risultato chiaro che il gatto non è sopravvissuto alla violenza, e che è morto dopo atroci sofferenze.

“Le indagini sono ancora in corso, e saranno approfondite anche per scoprire se dietro questo episodio vi siano altre illegalità”, hanno dichiarato i Carabinieri.

Foto: repertorio (fonte Naezmi-Flickr).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

9 Commenti

  1. Perché non bruciamo anche loro a che serve questa gente nella società?

  2. Galera…per molti anni. E basta.

  3. la pena di morte a chi commette torture violenze e omicidio di essere viventi che sono tutti quelli che respirano amano crescono si moltiplicano ecc.. basta sentenze ridicole lunghe e costose ci vuole pugno di ferro contro tutto questo enorme crescere di rifiuti della civiltà a cui noi dobbiamo spendere soldi in avvocati giudici e assistenti sociali che non hanno lavorato bene x avere questi risultati !!!!!!! la pietà e il perdono non è nostro compito ma ci pensa dio dopo che saranno morti .basta basta basta !!!!

  4. Non concordo con chi chiede come pena il volontariato per gli animali, non li migliorerebbe e gli darebbe la possibilità di fare ancora del male. L’unica cosa in questo caso è dare i nomi gli indirizzi e lasciarli a qualcuno, in compagnia di una buona mazza chiudata, che potrebbe spiegare loro i fondamenti della vita… i servizi sociali si occupino di chi veramente ha bisogno… questi sono già decomposti.

  5. Concordo grosso modo sul fatto che non ci può essere clemenza per questi rifiuti della società che oltre a commettere questa ignomigna si delizia anche a riprenderla.Evidentemente hanno un giro di amicizie deviate che inneggia a queste cose. La giusta condanna dovrebbe essere quella di andare a curare le mucche o i maial, vivere s contatto con gli animali più difficili da curare. Comunque nella speranza che non ci siano giudici compiacenti, i due sporchi individui saranno perseguitati dalla sfiga sempiterna

  6. per barbara nilo
    a me ormai l’essere umano mi fa schifo mi vergogno di essere una persona e non un animale visto chè gli animali sono 1000 volte meglio di molte persone con tutte le schifezze che fa l’umano per soldi contro gli animali o per passatempo come questi scemi handicappati chè anno dato fuoco al gatto.

  7. Sto diventando sempre piu’ cinica nei confronti del genere umano che mi fa sempre piu’ schifo. Altro che servizi sociali , troppo bello e troppo comodo io li manderei ascavare pietre con gli schiavettoni alle gambe e qualcuno che se si fermano li crepi di mazzate. Che vergogna e che belle famiglie alle spalle immagino grande insegnamento della parola rispetto ………….

  8. Vorrei che qualcuno, con molta calma e attenzione, mi spiegasse cosa ci possa essere da recuperare in questi due.

  9. Ai servizi sociali questi assassini? Cosa volete che si recuperi da due esseri ignobili come costoro? Non vedo cosa centri che una è minorenne, l’infanzia e l’adolescenza possono essere fonte di assoluta e gratuita crudeltà. Per me una buona dose di legnate e qualche anno di volontariato presso un gattile o canile. Ma si sa la “giustizia” italiana è solo ridicola.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com