Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Campagne / [PETIZIONE] Vergogna Toro de la Vega: la vittima di quest’anno si chiama Langosto

[PETIZIONE] Vergogna Toro de la Vega: la vittima di quest’anno si chiama Langosto

Dopo Afligido, Volante e tutti quelli che li hanno preceduti, toccherà quest’anno a Langosto morire per mano dei lancieri a Tordesillas, durante il Toro de la Vega.

Dopo la bocciatura della mozione che chiedeva la revoca della manifestazione, promossa alla fine dello scorso anno dalla APDDA, la violentissima manifestazione taurina è stata di fatto mantenuta tra gli eventi di “cultura spagnola” e “interesse turistico nazionale”.

I tori continueranno a morire, e Langosto è già stato selezionato come vittima dell’edizione 2013: anche lui, come i suoi predecessori, verrà lasciato libero in un’area circoscritta e contestualmente inseguito ed assediato da decine di uomini a piedi e a cavallo, armati di lance acuminate lunghe fino a due metri. Chiuso in un angolo, Langosto verrà trafitto ripetutamente, fino a morire.

Il povero Afligido, due anni fa, ci aveva messo oltre mezz’ora a morire, una volta atterrato. L’anno scorso Volante era stato ucciso fuori dall’area delimitata, in un abbattimento irregolare ma non per questo meno sanguinoso. La morte, clemente, se l’era portato via in un quarto d’ora circa.

Vale anche la pena menzionare il fatto che l’Ayuntamiento de Tordesillas, che promuove la manifestazione, investirà nell’uccisione del toro ben 140,000 euro – esattamente come lo scorso anno.

Per ora, su Langosto non si sa molto, oltre al fatto che è un toro completamente nero di 546 chili e che appartiene all’allevamento Puerto de San Lorenzo.

Quello che però bisogna fare è firmare la petizione che chiede, come sempre, l’annullamento dell’evento. Anche se finora non ha portato i risultati sperati, il silenzio degli attivisti sarebbe comunque molto più assordante.

LA PETIZIONE SI TROVA A QUESTO LINK.

Nella foto: Langosto, vittima predestinata del Toro de la Vega 2013 (fonte Schnauzi).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. es unabalvarie

  2. E per fortuna la Spagna è una nazione in forte crisi economica e finanzia queste porcherie?
    Ma che è stà merda?

    Firmato sperando gli torni “in canna” stà schifezza, come si dice dalle mie parti.

  3. Ma porca puttana anche gli Spagnoli, a quanto si dice, sono nella m…a però trovano sempre i soldi per le loro “tradizioni”: peccato però che non ce n’è una di queste “tradizioni” che non sia crudele verso gli animali. Per me la Spagna è un paese fondamentalmente crudele e aggiungerei incivile.

  4. Inviamo (di nuovo) anche la mail, per favore.
    Gli indirizzi sono alla pagina della Petizione da sottoscrivere.
    Ho richiesto la conferma di lettura; alcuni indirizzi non sono validi. Ma non mi arrendo, mai mi arrenderò di fronte alla follia umana!

    ***

    PER AGEVOLARE l’invio della mail di protesta con il permesso agli amici di A4A:

    – INDIRIZZI presso cui inviare la mail:

    justicianimal@justicianimal.org, ayto.tordesillas@dip-valladolid.es, presidencia@dip-valladolid.es, prensa@dip-valladolid.es, presidente.responde@jcyl.es, turismo@tordesillas.net, informacion012@jcyl.es, oficinadeturismodevalladolid@jcyl.es, valladolid@canal4cyl.com

    – OGGETTO —–> io ho inserito questo: W España, NO muerte!

    – TESTO della mail:

    Señores, Señoras,

    Me acaba de llegar una información con respecto a la manifestación que tendrá lugar in septiembre y durante la cual un pobre toro será una vez mas víctima de una práctica horrible y bárbara en Tordesillas.

    Es realmente imposible comprender, para una persona que forma parte de un mundo civilizado en Europa, que tal acto correspondiente a una mentalidad medieval pueda aun suceder en un país que se pretende civilizado, que declara esta actividad de interés turística y que además dirige esta monstruosidad con la intención de honorar la Virgen de la Peña – todo esto con la complicidad de una iglesia que acepta este acto bárbaro en lugar de enseñar el amor y el respeto hacia todos los seres vivientes.

    España es un país muy interesante a todos puntos de vista y tiene mucho que ofrecer a los que desean visitarlo, pero le aseguro que por todas las razones arriba mencionadas, no visitaré de ninguna manera Tordesillas, Valladolid, o las comunidades de Castilla y Leon, mientras que este crimen hacia un toro siga siendo practicado.

    Le saludo atentamente.
    Sincerely,
    [Your name]

  5. Ma… esiste un senso a tanta crudeltà?!? Qualcuno saprebbe darmi una risposta plausibile? 🙁

    Altre Petizioni – Firmiamole tutte!

    https://www.google.it/search?q=STOP+Toro+de+la+Vega+2013&oq=STOP+Toro+de+la+Vega+2013&aqs=chrome..69i57&sourceid=chrome&ie=UTF-8#q=petition+Toro+de+la+Vega+2013

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com