Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Spagna: alla festa taurina un toro resta ucciso contro un pilone di cemento

Spagna: alla festa taurina un toro resta ucciso contro un pilone di cemento

La mattanza continua dei tori nel corso delle feste taurine spagnole si unisce a gravissimi incidenti come quello avvenuto di recente a Valencia. Qui, nel corso della festa di Algimia d’Alfara, uno dei tori liberati nell’arena è deceduto dopo aver sbattuto violentemente il capo contro un pilastro di cemento.

L’incidente mortale è avvenuto alcuni giorni fa, verso mezzanotte, quando l’animale terrorizzato e disorientato ha caricato verso un lato dell’arena, forse nel disperato tentativo di uscirne e fuggire. La testata contro il pilastro di cemento, purtroppo, gli è risultata fatale.

Dopo la rimozione del corpo dell’animale, la festa taurina è continuata nell’indifferenza generale.

Foto: repertorio (fonte Rufino Lasaosa-Flickr).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. Io ancora devo riuscire a capire che senso abbia tutto questo.

  2. Dalle perreras, agli asinelli, alla corrida brava Spagna! Io comunque non ci metterò mai piede perchè un paese così non è nè civile nè vivibile per chi ama gli animali.

  3. provo solo tanto sgomento perchè i tori sono indifesi e fanno tanta tenerezza

  4. Ho dimenticato di scrivere che mi auguro che papa Francesco abbia quanto prima parole di speranza e di conforto nei riguardi degli animali… ed anche parole DURISSIME nei confronti di chi compie crimini insensati ed orribili contro queste splendide, nobilissime creature, per tanti versi migliori degli umani stessi!
    Papa Francesco, il nome che hai voluto ti rappresentasse “costa” moltissimo, in amore verso gli animali, oltre che nella altre purissime Bellezze proprie di Francesco D’Assisi, un uomo che fu chiamato “pazzo”… e ce ne fossero, di “pazzi” come lui, oggigiorno! Ce ne fossero…!

  5. Quanta ignoranza, quanto bigotteria cieca, quanta tristezza per chi ha rispetto per la vita (ed anche per il V° Comandamento, Non Uccidere, che credo sia stato scritto nel Cuore, prima che sulla pietra…
    E il “bigotto” non è solamente colui sia credente. Come afferma J. Green “L’anticlericalismo e l’incredulità hanno i loro bigotti proprio come l’ortodossia.”, riguardo l’ortodossia, ma penso sia un principio applicabile ad ogni religione.
    Un vero credente rispetta la vita, non la uccide!

    Un abbraccio a voi, Cuori bellissimi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com