Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Croazia: delfino con fiocina piantata nel dorso. Gli esperti: “Si fidava del suo carnefice”

Croazia: delfino con fiocina piantata nel dorso. Gli esperti: “Si fidava del suo carnefice”

È stato avvistato al largo dell’arcipelago di Zara e in direzione Lussino, in Croazia, il delfino con una fiocina piantata nel dorso. E il suo caso non può ricordare quello analogo, avvenuto al largo de La Maddalena, che si è concluso con la morte del cetaceo sotto gli occhi dei soccorritori, alcune settimane fa. Ne avevamo parlato in questo articolo.

Secondo quanto riportato dal quotidiano triestino Il Piccolo, la fiocina piantata nel dorso dell’animale sarebbe lunga più di un metro: sarebbe stata scagliata da un fucile subacqueo.

A notare il delfino sono stati gli esperti di Mondo Blu, istituto lussiniano che si occupa proprio della tutela dei circa duecento esemplari di tursiopi che vivono nelle acque dell’arcipelago di Cherso e Lussino.

Il delfino nuotava in gruppo, con la fiocina infilzata ad un’angolazione di 45 gradi appena dopo la pinna dorsale: un colpo scagliato per uccidere.

“Abbiamo concluso che l’animale è stato colpito da persone che avevano conquistato la sua fiducia. Il delfino si è avvicinato, probabilmente per curiosità e per giocare, ed è stato crudelmente punito da un pescatore apneista che speriamo sia stato scoperto e denunciato”.

Difficilmente.

Non è stato possibile soccorrere il cetaceo ferito, che si è allontanato con il suo gruppo.

Gli esperti chiedono ora l’aiuto di tutti per ritrovarlo: “Considerando che potrebbe già essere nelle acque antistanti Lussino, invitiamo coloro che lo notano a comporre i recapiti telefonici 091-7697442 oppure 051-604666. Ha bisogno rapido di aiuto e cure perché l’arpione potrebbe causarne il decesso. Bisogna ammettere che quando lo abbiamo visto a sud di Ulbo non pareva in condizioni critiche e stava nuotando tranquillo e veloce. Anche se l’asta non gli avrà leso organi vitali la situazione può però peggiorare”.

Se vi trovate in Croazia, vi preghiamo di prestare attenzione e di comunicare immediatamente agli esperti ogni eventuale avvistamento.

Nella foto: il delfino ferito (fonte Il Piccolo).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Io mi domando se questi schifosi devono andare ad ammazzare anche gli animali più impensabili nei posti più improbabili.
    Mi auguro che qualcuno trovi in tempo questo meraviglioso delfino!

  2. Niente e nulla si salva da questa massa di esseri che si definiscono “umani”. Cani, gatti, elefanti, tigri, uccelli la cui esistenza è simbolo di sconfinata libertà, delfini intelligenti come e più dell’uomo, balene , non mi basterebbe una pagina intera per ricordarli tutti e tutti in balia dell’essere più pericoloso che popola questa Terra: sempre e solo l’uomo

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com