Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / San Marino: i turisti tedeschi col cane chiuso in auto, agonizzante per il caldo

San Marino: i turisti tedeschi col cane chiuso in auto, agonizzante per il caldo

Sta facendo il giro della rete la drammatica foto del cane agonizzante per un colpo di calore che riportiamo in apertura di articolo.

La vicenda arriva da San Marino, dove l’animale era stato abbandonato chiuso nell’abitacolo dell’auto (e su una coperta di lana) dai suoi proprietari, una coppia di turisti tedeschi.

Il cane, un Pastore del Caucaso a pelo lungo, è stato notato in condizioni ormai disperate da un addetto ai parcheggi che ha subito avvisato la Polizia Civile. Peraltro, l’animale si era anche ferito nel tentativo di uscire dall’auto. Poi era collassato, senza forze.

Gli agenti lo hanno immediatamente liberato dall’abitacolo, che si era trasformato in una trappola mortale, per poi affidarlo ad un veterinario presente sul posto che, miracolosamente, è riuscito a salvarlo.

I due proprietari sarebbero stati denunciati: si erano allontanati per fare shopping. Alla richiesta di spiegazioni da parte degli agenti, avrebbero risposto di non aver pensato che la temperatura potesse salire in quel modo.

Il problema, ora, è che il cane verrà con tutta probabilità riaffidato alle loro cure. L’APAS, protezione animali sammarinese, non ci sta e commenta: “Si tratta di un episodio di estrema gravità che si configura come reato. Chiediamo che il cane sia sequestrato definitivamente. A nostro avviso esistono le condizioni normative per procedere al sequestro”. L’associazione si è anche resa disponibile ad “accogliere il cane presso la propria struttura una volta ristabilito”.

AGGIORNAMENTO

Il cane, successivamente restituito ai familiari tra le polemiche, è morto in Germania poco prima di Ferragosto.

“Il dirigente del Servizio Veterinario ha minimizzato la gravità dei fatti per non giungere al sequestro del cane”. Il Dipartimento Prevenzione, l’Uos Sanità Veterinaria e Igiene Alimentare tedesco ha replicato piccato: “Riteniamo di aver operato con la massima tempestività e diligenza essendoci adoperati per prestare le possibili cure del caso ed avendo collaborato con gli ausiliari del giudice per l’accertamento dei fatti che hanno determinato l’evento, e che saranno oggetto di separata valutazione dell’autorità giudiziaria”.

Nelle foto: il cane durante il primo soccorso (fonte Il Giornale di San Marino).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. Per risolvere questi casi ci vogliono multe tipo 1000 euro se no saremo sempre la solita Italietta,siamo un paese ridicolo poi stiamo ancora a parlare dei problemi di Berlusconi non rendendoci conto che fra un anno, mezza europa andrà verso il 3% di crescita e noi saremo il fanalino di coda,sarebbe ora di svegliarsi,se vogliamo essere un paese europeo di certo non possiamo essere cosi!

  2. Ma davvero noi “umani” siamo tutti dei deficienti. Non pensavano che la temperatura salisse così, buona questa, proprio buona. Un cane al chiuso, una coperta di lana in agosto il massimo dell’idiozia. Quindi italiani o tedeschi non c’è limite all’indifferenza perchè tanto è solo un cane!

  3. Ma cazzarola, basta basta con questi poveri cani lasciati chiusi nelle automobili!!!! Ma quanta gente con un unico neurone c’è in circolazione??? Da restare veramente allibiti.
    Mi dispiace per questo bellissimo cagnone: i tuoi cosiddetti “padroni” non erano degni di avere un tesoro come te!

  4. Senza parole.
    Una sola cosa,
    anche un imbecille, incapace, inutile, stupido coglione sa che lasciare un Pastore del Caucaso in un auto sigillata sotto il sole di ferragosto è un qualcosa di assolutamente sbagliato.
    Non posso riuscire a capire come sia stato possibile la restituzione del cane alla coppia di inetti negligenti, maun sospetto già ce l’ho…

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com