Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Norvegia: l’orso polare trovato morto di fame. Ucciso dallo scioglimento dei ghiacci

Norvegia: l’orso polare trovato morto di fame. Ucciso dallo scioglimento dei ghiacci

È penosa la foto che testimonia la morte di un esemplare appartenente alla specie del più grande predatore terrestre vivente, l’orso polare. Non c’è nulla di minaccioso, potente, forte nel corpo dell’orso trovato morto nell’arcipelago norvegese Svalbard, nel Mar Glaciale Artico. Quello che si vede è solo un enorme ammasso di pelo, ridotto a pelle e ossa, l’espressione triste, il corpo riverso al suolo in una posizione innaturale.

L’orso bianco individuato è morto di fame, secondo gli esperti: lo scioglimento dei ghiacci lo ha privato del cibo, delle prede, e lui non è riuscito a sopravvivere.

Il ritrovamento dei resti è avvenuto lo scorso luglio.

Secondo il dottor Ian Stirling, esperto di orsi polari, questo esemplare avrebbe viaggiato in lungo e in largo alla ricerca di un po’ di cibo. Considerata la forza fisica e la resistenza incredibile di questa specie, il suo deve essere stato un viaggio molto lungo. E altrettanto infruttuoso.

Alla fine, l’orso è collassato, esausto e ridotto a pelle e ossa, ed ha esalato l’ultimo respiro.

La questione è allarmante. In Norvegia, secondo gli esperti, “acqua più calda è entrata nei fiordi occidentali già nel 2005 e non ne è più uscita”.

E gli orsi polari sono in ginocchio.

Foto: l’orso polare trovato morto (fonte Fanpage).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Chissà di chi sarà mai la colpa.
    La foto è il manifesto della ci-viltà moderna e del progresso che dire, poi toccherà anche a noi, peccato che ci capitino sempre gli innocenti di mezzo.

  2. Si mi ha fatto piangere questa immagine, vedere un animale così maestoso ridotto in questa maniera, e pensare a ciò che avrà sofferto prima di morire mi angoscia ancora di più. Avevo già letto del pericolo che corrono gli orsi polari ma vedere questa foto ha confermato le peggiori previsioni. Mi chiedo però se non si possa fare nulla per aiutare questi bellissimi animali.

  3. Dire penosa è niente, è davvero una foto terrificante: povero orso, chissà quanto avrà sofferto, un animale così grande e maestoso ridotto così, non è possibile!!!! Mi dispiace tantissimo, non so che dire, purtroppo…..

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com