Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Perugia: ragazzino ammazza pulcino di cigno a bastonate. Per noia

Perugia: ragazzino ammazza pulcino di cigno a bastonate. Per noia

Un ragazzino di 17 anni, originario del nord Italia ma in vacanza a Città di Castello, in provincia di Perugia, ha ucciso per noia un pulcino di cigno reale.

Il gesto di violenza è avvenuto negli scorsi giorni quando il giovane aguzzino, assieme ad una banda di amici, è entrata nel parco di Riosecco di notte penetrando successivamente nell’area dei cigni.

Qui, la violenza si è scatenata nei confronti di un pulcino di pochi mesi: il 17enne ha impugnato un bastone e ha massacrato di botte l’animale.

Secondo i Carabinieri, l’atteggiamento del teenager sarebbe stato caratterizzato da “inaudita crudeltà”.

La questione si è risolta con una denuncia ed una convocazione in caserma per il giovane violento e i suoi genitori.

Foto: repertorio (fonte Geograph).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

12 Commenti

  1. Oddio Che Schifo di GENTE queste persone non sono ESSERI UMANI SONO TUMORI che purtroppo esistono e si moltiplicano ogni giorno di più!!!

  2. ma cosa vuol dire noia? soltanto chi non ha interessi so puo’ definire “annoiato”. Che razza di troglodita lui e i genitori in primis che dovrebbero educare.. Carcere e basta.

  3. Al ragazzino educato alla crudeltà gratuita un periodo OBBLIGATORIO in un canile o stalla o altro, a pulire merda e dare cibo e cure ad animali, poi, forse, libero di tornare alla sua vita…. Carcere duro per chi non è umano! Ai genitori, stessa punizione più una forte multa … Anna

  4. A 17 anni si capiscono moltissime cose e si è in prossimità dell’età legale.
    Personalmente conosco ragazzi di quest’età che definirli fantastici è dire poco.
    Nel mondo ci sono persone crudeli e persone buone, questo individuo è un pericolo per la società, il passo da un animale innocente ed indifeso ad una persona anche questa più debole ed incapace di difendersi è davvero breve.

    Assassino in erba.
    Atto agghiacciante.

  5. Altro che ragazzini questo è un assassino! Immagino la paura che avrà avuto lui e i bastardi dei genitori : convocati in caserma? E a fare che? Pronto a riprendere la crudeltà al prossimo attacco di noia: Perchè qui in questo cazzo di paese non si può (almeno per i giovani) comminare una punizione consona al gesto commesso? Perchè non mandare questo “ragazzino” al canile e farlo lavorare per un paio di mesi a pulire le merde dei cani?

  6. soluzione numero uno : crepare di randellate il pargolo annoiato cosi si distrae; lo so che sono cattiva ma di queste cose non se ne puo piu’

  7. “Ragazzino”?? Esattamente come lo era un certo Pacciani!..Appenderlo per le p..le quello psicopatico!! Ci vuole un gruppo di giustizieri che faccia pagare pesantemente questa feccia umana per i villi crimini che commette!!

  8. Ottima l’ idea di Francesca A SPALARE CACCA deve essere condannato questo individuo che non è un ragazzino : è un assassino feroce e cattivo. E poi un po’ di scuola ai genitori su come si allevano i figli nel rispetto degli animali. Gente disumana e senza cultura: Il ragazzino annoiato sarà perseguito dalla sfiga sempiterna.

  9. Calci in culo a sto minkiaragazzo a due a due fino a quando diventano dispari!!!!!

  10. Questo ragazzino ha dei problemi mentali seri! Rinchiudetelo, prima che faccia male a qualcun’altro!!!

  11. Non ho più parole per questi gesti… gli animali dovrebbero destare soltanto setimenti di protezione, soprattutto i cuccioli, e di rispetto.
    Ho tanta rabbia nei confronti di questo ragazzino annoiato, mi chiedo cosa abbia nel cuore e nel cervello!! E spero che sia punito in modo esemplare e severo… anche se nulla potrà restituire la vita a quel piccolo meraviglioso pulcino innocente…

  12. francescamanimali

    Non basta.Che gliene può fregare della conv dal carabinieri. è socialmente pericoloso: la prossima volta che si ammazza un cane, poi un vecchio, poi un bambino. Condanna penale, magari a lavorare in un canile e spalare cacca.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com