Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Massacro cetacei nelle Far Oer, ENPA: la Danimarca fermi la strage

Massacro cetacei nelle Far Oer, ENPA: la Danimarca fermi la strage

“L’Ente Nazionale Protezione Animali, che sostiene appieno l’iniziativa dell’eurodeputato Andrea Zanoni, autore di una dura protesta contro la strage di globicefali e altri cetacei nelle Far Oer – circa 400 esemplari sono stati barbaramente massacrati –, ha scritto all’ambasciatore della Danimarca in Italia, prendendo posizione contro questa terribile e assurda mattanza, e chiedendo di intervenire presso le autorità del proprio Governo e delle Far Oer per fermare i massacri.

«Appare fuori da ogni logica che un Paese appartenente alla Comunità Europea continui ad autorizzare una tradizione anacronistica e spietata come la caccia del Grindadráp, in nome della quale ogni anno vengono sterminati centinaia di cetacei indifesi tra Globicefali, Iperodonti boreali, ed esemplari di Lagonorinco acuto – dichiara Ilaria Ferri, direttore scientifico dell’Enpa -. Si tratta di una pratica illegale, che è in evidente contraddizione con l’articolo 13 del trattato sul funzionamento dell’Unione Europea, relativo al benessere animale.»

«Una presunta tradizione, quella del Grindadráp che, oltre a causare la morte di tantissime creature del mare, renderebbe manifesti i peggiori istinti dell’uomo – prosegue Ferri -. I cacciatori del Grindadráp, infatti, non si accontenterebbero soltanto di uccidere i delfini, ma si accanirebbero contro di loro, uncinandoli sulla coda e portandoli sulla riva dove verrebbero poi finiti a coltellate. Tutto questo ha suscitato grande indignazione nei cittadini italiani ed europei, moltissimi dei quali ci hanno contattato per esprimere il loro sdegno.

Pertanto, l’Ente Nazionale Protezione Animali rinnova all’ambasciatore della Danimarca in Italia la richiesta di intervenire presso il proprio Governo e presso le autorità delle Far Oer per chiudere definitivamente con le mattanze della Grindadráp. «Naturalmente – conclude Ferri – ci riserviamo la facoltà di assumere tutte le opportune iniziative, anche in sede europea, affinché tali massacri siano cancellati una volta per tutte ed i delfini abbiano finalmente l’opportunità di vivere la loro vita senza dover più nulla temere dall’uomo.»”.

Comunicato stampa ENPA, 7 agosto 2013.

Foto: massacro di cetacei alle Far Oer (fonte LadyLara-Flickr).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Sarebbero questi i famigerati paesi civili del nord europa?
    Stà cosa non l’ho mai capita, o meglio l’ho capita e bene purtroppo.
    E’ uno schifo.

  2. BRUTTISSIMA STORIA, QUESTA GENTAGLIA VA STIGMATIZZATA PER QUELLO CHE E’ “disumani” . BENE L’INTERVENTO ENPA PER SENSIBILIZZARE I BUROCRATI DANESI CHE NON APPLICHERANNO, SUPPONGO, LE PENE A QUESTI INCIVILI ASSASINI SADICI NON E’ AMMISSIBILE UN COMPORTAMENTO DEL GENERE

  3. Il grande nord… quello civile… e stica… ma in fin dei conti da dei decerebrati per cui è legale stuprare degli animali e che hanno persino i bordelli con gli animali, cosa ci si può aspettare… qualcosa di civile???
    Il giorno in cui ci estingueremo arriverà sempre troppo tardi!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com