Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Caserta: gattino di un anno picchiato e impiccato in un campetto da calcio

Caserta: gattino di un anno picchiato e impiccato in un campetto da calcio

Non ci sarebbero ancora sospettati per l’orrenda violenza ai danni di un micio di un anno di età, trovato impiccato a Capua, in provincia di Caserta.

La bestiola è stata dapprima percossa e infine appesa per il collo con un filo di nylon all’interno del campetto da calcio del locale Istituto Tecnico Industriale, probabilmente a cavallo tra il 31 luglio e il 1 agosto scorsi.

Il gatto, che si chiamava Romeo, era sparito da casa del proprietario qualche giorno prima.

L’uomo, Marco Cocco, cantautore locale, ha denunciato l’uccisione a Polizia Municipale e Carabinieri. Il sospetto, naturalmente, è che a prendere violentemente a calci e poi ad impiccare Romeo possano essere stati dei ragazzini, abituali frequentatori del campetto.

“Se sono così a quindici anni, cosa succederà quando saranno più grandi?”, commenta Marco con amarezza.

Le indagini sarebbero già cominciate. Resta solo da scoprire se tutto si risolverà in un nulla di fatto e cadrà nel dimenticatoio, come solitamente accade.

Foto: il corpo di Romeo (fonte Geapress).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

8 Commenti

  1. D’accordissimo con Sergio!!!!!!! Leggo ora il post di Elisabetta, spero che tutto si risolva e che possa tornare coi suoi sempre appropriati commenti! Ciao, carissima a presto!

  2. ti aspettiamo elisabetta, torna presto e in bocca al lupo per tutto.

  3. Comunicazione agli amici di All 4 Animals e agli altri amici (Rosanna, Johnny, Sergio, Marina, ecc.):

    per motivi personali e gravi sono costretta mio malgrado a sospendere temporaneamente i miei interventi anche qui.
    Vi abbraccio tutti.
    Keep on speaking and protecting for the voiceless innocents!

    Elisabetta

  4. Se davvero sono stati dei ragazzini semmai si possa risalire a loro, questo atto vile e disgustoso verrà bollato come una bravata, una sciocca ragazzata e rimarranno impuniti pronti a ricominciare da capo.

    Nel caso sia qualcun altro e ammesso che questi sia individuato, è difficile tuttavia che il responsabile possa pagare per il delitto commesso.

    Che bella la legge itaGliana.

  5. La dolore di ogni giorno per la sorte di tanti animali si aggiungono anche le crudeltà totalmente gratuite . Io da veterinario ne vedo tante di situazioni al limite della follia e vorrei aiutarli tutti . Penso anche con profonda tristezza a chi ha compiuto un gesto simile ,e se sono ragazzi peggio ancora !!!! Ma in famiglia cosa gli insegnano ? Non certo il rispetto e la tolleranza la parola amore non la prendo nemmeno in considerazione ……..e che adulti mai saranno ? Per quanto poco valga il mio commento sono vicina con il cuore alla persona che ha perduto il suo amico micio . Barbara

  6. Questi sono pazzi!!!! Gli renderei pan per focaccia!

  7. francescamanimali

    tutte le volte che leggo questi orrori, ho preso l’abitudine di girare il post sulla pagina facebook delle Regioni interessate. Faccio così con Vendola (che continua ad infischiarsene) inizio con Caldoro. L’attrattiva turistica di una regione inizia dalla civiltà dei suoi abitanti, o no?

  8. Auguro a quei piccoli criminali una fine atroce !!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com