Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / USA: cane trovato con 30 pallini in corpo, era un bersaglio vivente

USA: cane trovato con 30 pallini in corpo, era un bersaglio vivente

Dovrà affrontare un pesante intervento chirurgico e una lunga riabilitazione, il cane “bersaglio vivente” di pistole ad aria compressa trovato in Texas, negli USA.

“È da spezzare il cuore. Non riesco proprio a capire come una persona possa fare una cosa del genere”, commenta Valerie Mills, guarda zoofila della locale sede di Humane Society.

Nel corpo del cane sono, finora, stati ritrovati oltre trenta pallini di piombo.

“Mi ha veramente fatto molto male quanto accaduto. Si tratta di un episodio inaccettabile, crudele, devastante”.

In merito alle condizioni del cane, la Mills segnala che potrebbero volersi diverse settimane prima che possa essere davvero dichiarato in miglioramento.

A individuare l’animale, in mezzo alla strada e coperto di sangue, sono stati alcuni agenti di polizia che hanno immediatamente contatto le Guardie Zoofile.

Uno degli agenti spiega: “Aveva una corda spezzata attorno al collo, quindi era stato legato da qualche parte. È così che gli hanno sparato addosso un minimo di trenta, trentacinque volte”.

Nonostante il trauma e il dolore fisico, il cane si è fatto avvicinare senza problemi e non ha mai manifestato alcun comportamento aggressivo.

“Era molto dolce e gentile, direi anche grato che qualcuno stesse cercando di aiutarlo”.

Immediatamente dopo il ricovero presso la sede della Humane Society, il cane è stato dapprima dissetato e poi sottoposto ad alcuni esami veterinari. In particolare, le guardie zoofile erano preoccupate da un pallino che gli aveva trapassato una palpebra.

Sfortunatamente, l’occhio del cane era ormai compromesso e i veterinari non hanno potuto fare altro che procedere alla sua enucleazione.

Ora si attende solamente che le sue condizioni migliorino per trovargli una nuova casa.

Contemporaneamente, la Polizia ha iniziato le investigazioni per scoprire le generalità dei suoi aguzzini.

Nella foto: le condizioni del cane al ritrovamento (fonte KLTV).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Sergio condivido pienamente il tuo pensiero, ed evito opportunamente di dire quello che realmente penso su chi compie queste crudeltà.
    Mi auguro che questo bel cagnolino si possa rimettere presto e possa trovare in breve tempo una buona sistemazione.
    Forza!

  2. Io non capisco come si possa arrivare a queste vigliaccherie:L’uomo non manca occasione di qualificarsi per la sua disumanità. Comunque tutti quelli che si sono “divertiti” con queta povera creatura saranno raggiunti dalla sfiga sempiterna

  3. Non auguro la morte agli aguzzini di questa povera bestia.
    Auguro la sofferenza, auguro una sofferenza che li accompagni per decenni, fino alla fine dei loro giorni miserabili e abietti. Auguro loro di vi-ve-re e di ricordare le esperienze più atroci che ogni satana in pantaloni e/o gonnella dovrebbero vivere e ricordare.
    La morte no, sarebbe una fortuna troppo sfacciata per gentaccia come questa!

    Al cagnone, invece, auguro di vivere e di vivere bene. Basta.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com