Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Savona: poliziotti lo vedono prendere a calci e pugni il suo cane, denunciato

Savona: poliziotti lo vedono prendere a calci e pugni il suo cane, denunciato

È stato colto in flagrante mentre picchiava il suo cane e denunciato su una spiaggia libera di Savona.

L’uomo, un tunisino residente a Pavia, è stato notato da alcuni agenti di polizia mentre prendeva a calci e pugni il suo cane di razza Rottweiler. L’animale, secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, era stato poco prima ricoperto di sabbia, sottoposto ad una doccia gelata e infine scaraventato con violenza in mare dal suo proprietario.

L’uomo, che ha 43 anni, è stato denunciato per il reato di maltrattamento di animali mentre il povero cane è stato affidato al servizio veterinario ASL2.

Foto: repertorio (fonte Wikimedia).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. Concordo con Johnny la legge è solo di facciata e solo per tenere buoni chi ama e rispetta gli animali. Ma che cazzo di legge è che a fronte di maltrattamenti e uccisioni non prevede nè custodia nè galera? Le solite barzellette italiane: tutto fumo e niente arrosto.

  2. Ha ragione Johnnyf occorre rivedere la legge che lascia un sacco di liberalità ai giudici. Il vigliacco che ha fatto questo spero paghi per quello che ha fatto, comunque la sfiga sempiterna lo raggiungerà presto

  3. Ecco, come se non ne avessimo già abbastanza di mostri nostrani che maltrattano gli animali, li importiamo pure ed in grande quantità! Che schifoooo!!!!!

  4. Una finta legge come la 189/04 che non prevede pene detentive certe né misure di custodia cautelare nemmeno l’arresto in flagranza di reato, tantomeno in caso di precedenti penali non è una legge ma un oltraggio vergognoso.
    C’è bisogno immediatamente di una legge che tuteli davvero gli animali e punisca con la detenzione, lavori socialmente utili, ammende pecuniarie e iscrizione in appositi registri questi criminali come accade negli USA.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com