Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / San Marino: piccione ammazzato con un’arma appena acquistata in centro

San Marino: piccione ammazzato con un’arma appena acquistata in centro

 

È stata denunciata da una cittadina, l’uccisione di un piccione da parte di qualcuno che aveva, probabilmente, appena acquistato un’arma in centro.

La donna ha inviato una lettera alla Protezione Animali Sanmarinese per raccontare quanto avvenuto nel centro storico nella giornata di domenica 21 luglio.

“Sono stata avvertita di un piccione morto. Lo era, infatti, perché mostrava alcuni fori sotto la pancia, dai quali perdeva sangue che usciva anche dal becco. I fori mi hanno indotto a pensare a colpi di pistola”, racconta la cittadina.

“Incredibilmente la compagna del piccione ha mostrato un coraggio che a noi umani che ci definiamo tali e civili può solo essere di insegnamento: per proteggerlo si è collocata sopra di lui ad ali spiegate, nel tentativo di portarlo via dalla strada in cui giaceva, rischiando oltremodo di essere calpestato dai passanti”.

“Mi sono guardata intorno e ho visto due ragazzini che sparavano con una pistola a gas, compiaciuti di quanto fosse potente quell’arma appena acquistata. Ho chiesto se fossero stati loro a sparare al piccione, ma loro hanno negato di averlo fatto. Il ghigno che mostravano non li rendeva credibili. Immediatamente il loro papà mi ha detto che “finché il bambino spara ai piccioni va bene, è peggio quando spara alle persone, allora sì che dà fastidio” e ostentando un atteggiamento minaccioso nei miei confronti, che stavo solo cercando di capire cosa fosse successo. Preoccupata da ciò, mentre mi dirigevo verso la postazione del vigile per segnalare la gravità del fatto, la madre del bambino mi ha insultata urlando e attirando l’attenzione di tutti, che niente provava che a sparare fosse stato suo figlio e di lasciarli passeggiare in pace. Il padre continuava a mostrarsi molto divertito e orgoglioso. Poi come se nulla fosse si sono dileguati tra la folla”.

L’ASAP segnala di aver preso atto della testimonianza e che procederà in ogni direzione possibile per far sì che i colombi del centro storico possano convivere in modo sicuro con l’uomo.

Foto: repertorio (fonte Fotopedia).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Che cosa si può dire, se è questo è il futuro che ci aspetta, mi tengo pronto.
    Che schifo, non riesco ad immaginare la reazione di un Tyson che passava di lì e assisteva allo sgradevole spettacolo….

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com