Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Campagne / Emergenza randagi Ucraina, Cisternino: “Aiutateci a pagare la recinzione di Rifugio Italia, qui li ammazzano tutti”

Emergenza randagi Ucraina, Cisternino: “Aiutateci a pagare la recinzione di Rifugio Italia, qui li ammazzano tutti”

“Buongiorno ragazzi, eccomi qui a chiedervi ancora aiuto. So che ci sono molte emergenze anche in Italia ma la situazione qui è grave, i dog hunter hanno nel loro mirino altri randagi che conosco hanno già messo le foto nel loro sito con descrizione dettagliata di queste creature e indirizzi dove trovarli.

Purtroppo ci sono anche dei cuccioli. Io sto cercando di fermarli con denunce e richieste di aiuto da più parti.

Purtroppo non c’è tempo, per ora ho acquistato degli spazi in una struttura privata e domani porteremo via altri quattro randagi compresa, una cucciolina nera già segnalati sul sito di questi delinquenti, che sono arrivati anche a loro.

La struttura è piena ma mi hanno venduto qualche spazio, poi verranno trasferiti a Rifugio Italia.

Ho bisogno di aiuto altrimenti è finita, bisogna cercare di salvarne un po’ togliendoli dalla strada e non lasciarli in mano a questi criminali che fanno ciò che vogliono da più di due anni e mezzo nell’indifferenza di tutti. Ci sono anche altre persone che li uccidono al di là dei dog hunters purtroppo: dopo Euro2012 la follia è continuata e ha contagiato molti.

Oramai di randagi ne sono rimasti pochi e quindi si stanno divertendo su quelli, cuccioli o adulti che siano. Ho volontari che in casa tengono anche quindici randagi e fanno una vita d’inferno e non è giusto. Vi prego aiutateci a finire Rifugio Italia, ora siamo fermi. Ho scritto a circa trentasette aziende italiane che operano qui in Ucraina ma non mi hanno neppure risposto, sto cercando di recuperare soldi ma chi può aiutare nicchia, sono costretto  a rivolgermi a voi, dobbiamo entro settembre riuscire a finire la recinzione del perimetro e recintare i terreni dove portare i branchi. Abbiamo costruito una casetta di legno dove alloggerà un custode momentaneo che farà la guardia.

Come associazione ucraina posso ricevere donazioni ma per una donazione di 10 euro paghereste tantissime spese di bonifico. Paypal in Ucraina c’è ma non si possono ricevere soldi per ora, ma solo inviarli, quindi abbiamo optato momentaneamente visto l’urgenza ancora con il conto che avevo aperto in Italia e Paypal è stato aperto da Emanuele Barindelli che gestirà la sede italiana di International Animal Protection League Onlus Italia.

So che subirò ancora attacchi perchè uso questi conti ma non mi importa, io devo continuare la costruzione di questa struttura altrimenti è finita per gli altri randagi.

Cercherò di metterne all’interno il più possibile – Rifugio Italia è già in costruzione su di un terreno di 20.000 mq, non posso dire dove altrimenti i  dog hunters andrebbero a creare danni. Lo dirò in seguito, quando ci saranno i sistemi di protezione adeguati.

Ci sarà una clinica con sala operatoria e zona quarantena, ambulanza e  furgone per il trasporto dei randagi, casa dei volontari, uffici e zona sicurezza dei custodi, un gattile e aree per i randagi.

Vi prego, ogni giorno transitano su questa pagina circa 15.000 persone, basterebbe un euro a testa se tutti lo mettessero e così per settembre i primi randagi verrebbero messi al sicuro, hanno loro la precedenza sulle altre costruzioni perchè non si può più aspettare.

Se vi fidate aiutatemi ancora, io non ho i mezzi di una grossa associazione per ora, siamo appena nati ma cresceremo molto e ci occuperemo anche di realtà italiane in seguito con la sede  italiana.

Io ci ho creduto, ci credo e ci crederò sempre e continuerò a lottare e denunciare e continuerò a fare conferenze per raccogliere donazioni. Finora abbiamo raccolto 25.000 euro, ne servono da preventivo 150.000.

I randagi continuano a essere uccisi: aiutatemi ad aiutare!

Non facciamo vincere i dog hunters ucraini e i loro soci.

Ecco come fare per aiutarmi: 

bonifico bancario: Banca Monte dei Paschi di Siena, conto intestato a: Andrea Cisternino cod. Iban : IT15V0103001661 PREP61166213

(attenzione: se per effettuare la donazione utilizzate un conto MPS quindi da MPS a MPS, utilizzate il seguente  cod. Iban : IT15V0103001661000061166213)

Cod. Bic/swift : PASCITM1645

Causale : RIFUGIO ITALIA – I.A.P.L. Onlus Ukraina

Attenzione: se fate copia e incolla del codice iban controllate che ci siano tutti i numeri.

Paypal : Emanuele Barindelli (collaboratore I.A.P.L. Onlus Ukraina)

Email : reddicucciolo@yahoo.it”.

Appello pubblicato da Andrea Cisternino sulla sua pagina Facebook in data 28 luglio 2013.

Vi ricordiamo che cliccando sul banner alla vostra destra dedicato all’associazione di Andrea verrete immediatamente reindirizzati alla pagina di donazioni del suo sito web.

Foto: un’immagine di Rifugio Italia (fonte Andrea Cisternino su Facebook).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Andrea, amico e fratello,

    avevo già deciso di offrirti il mio piccolo contributo anche questo mese, poi ho letto l’Appello postato da A4A e ho deciso di non aspettare oltre.

    L’appello di cui scrivo è QUI —–>
    http://www.all4animals.it/2013/07/25/ucraina-notte-di-piombo-e-mattina-di-veleni-cisternino-siamo-soli/

    Ho effettuato un bonifico on line. Sulla causale stavolta ho scritto:
    AIUTO UMANITARIO PER ANIMALI – DONAZIONE.
    Spero di non aver sbagliato! Se leggerai queste righe, fammi sapere se tutto è andato a buon fine, ti prego.

    Ti stringo forte al Cuore, fratello mio caro. Coraggio, coraggio, tutto il coraggio che puoi e che ti pare impossibile!

    Elisabetta

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com