Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Ancona: due cani trovati morti, ancora attaccati alla catena

Ancona: due cani trovati morti, ancora attaccati alla catena

Il proprietario dei due cani trovati morti a Monte San Vito, in provincia di Ancona, era partito lasciandoli in gestione ad altri.

L’uomo, di nazionalità tunisina, era rientrato in patria e gli animali sono rimasti abbandonati a loro stessi.

I cani sono stati ritrovati alcuni giorni fa dalle Guardie del Nucleo Vigilanza Zoofila all’interno di un cortile privato, durante un normale sopralluogo di controllo. Da subito era risultato evidente che in particolare uno dei due animali, un pastore tedesco, era detenuto in un box in pessime condizioni igieniche e respirava a fatica. Le Guardie avevano a quel punto avvisato la Municipale, i Carabinieri e i veterinari dell’ASUR.

Nonostante l’intervento tempestivo dello staff sanitario, tuttavia, entrambi i cani sono stati trovati morti. Oltre al pastore tedesco, infatti, sul posto era presente un meticcio di labrador. È stato ritrovato attorcigliato nella sua stessa catena.

Non viene esclusa l’ipotesi che i due animali siano rimasti entrambi vittima di un avvelenamento, ma non è chiaro se sui loro corpi verranno effettuati esami atti a definire con esattezza le cause del decesso.

Nella foto: il meticcio trovato morto alla catena (fonte Corriere Adriatico).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Una buona parte di certi individui vanno e vengono facendo quello che vogliono e fregandosene della legge, tanto qua è tutto permesso, è una manna per lo schifo.
    I cani erano chippati? Lasciati in affido a qualcuno? Ci sono testimoni?

    Chi paga adesso?
    Che facciamo…chiediamo “l’estradizione attiva”?
    Vergogna.

  2. MOSTRIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com