Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] Caserta: la cagnetta randagia stuprata. Due volte in due anni

[VIDEO] Caserta: la cagnetta randagia stuprata. Due volte in due anni

È un video che fa torcere lo stomaco, quello che riportiamo in chiusura di articolo, e che riporta la testimonianza di una cittadina all’orrendo episodio di violenza ai danni di un cane avvenuto ad Aversa, in provincia di Caserta.

Secondo quanto sentirete nelle riprese, una cagnolina randagia accudita da alcuni residenti del quartiere di Parco Argo sarebbe rimasta vittima di un violentissimo abuso sessuale che ha interessato ano e vagina.

La piccola, che lo scorso anno era rimasta vittima di un maltrattamento analogo, è stata trovata da un’animalista del posto con l’intestino prolassato e subito soccorsa. Secondo i primi accertamenti veterinari, il suo aguzzino avrebbe infierito sulle sue parti intime con un bastone o una mazza dopo averle addirittura depilate.

Spiega l’animalista che l’abuso si è ripetuto perché il cane in questione “è molto docile. È evidente che questa persona non è sana di mente, e potrebbe fare altrettanto con bambini o altre persone. Io credo che invece dei “pianticelli” quando tutto è avvenuto, tutti dovrebbero andare a sporgere denuncia singolarmente, per iscritto, affiggere dei manifesti, mettere una taglia, cioè muoversi, fare qualcosa prima che sia troppo tardi. Perché comunque questa è un’aggressione, una violenza brutale, patologica, non normale”.

Sul posto, oltre ai Carabinieri, ai Vigili e all’ASL, è intervenuto anche il Consigliere Comunale Paolo Santulli: “Sarebbe opportuno visionare le riprese delle telecamere dei dintorni. È indispensabile arrivare agli autori di questi crimini efferati”.

La preoccupazione di Santulli è che la violenza venga trasferita anche sugli esseri umani: “Se fanno cose del genere agli animali, in modo così deliberato e senza preoccupazione, è chiaro che prima o poi” abusi dello stesso genere potrebbero interessare i loro simili. Il consigliere ritiene inoltre che non si tratti di un singolo aguzzino ma di “un branco”.

Al termine del video, le riprese volutamente sfocate del soccorso al cane da parte dell’attivista, del consigliere e dei medici veterinari. La piccola, di taglia media, sembra un simil pastore tedesco. Si lascia accarezzare docilmente, il posteriore intriso di sangue. Non cerca neppure di mordere.

Le indagini per risalire ai colpevoli di tale scempio sarebbero iniziate.

Foto: fonte video.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

11 Commenti

  1. anch io vorrei avere notizie su questo amore.grazie

  2. Salve Anna. Secondo Il Frullone, l’ospedale veterinario che si è occupato di lei, non si sarebbe trattato di stupro, fortunatamente. Aggiorneremo domani la notizia con maggiori dettagli. Grazie!

  3. Salve volevo sapere se ci sono aggiornamenti su come sta questa piccola anima

  4. Leggendo il link riportato dalla Redazione di A4A nell’articolo sembrerebbero esserci interessanti e rasserenanti aggiornamenti.
    Voglio confidare nella certezza degli accertamenti veterinari trapelati in via ufficiosa,
    Forza!

  5. Ieri sera, dopo aver letto questa orribile notizia, io, che qualcosa da dire ho sempre, non riuscivo a scrivere neppure una parola, mi veniva solo da piangere. Non credo che sia stato un umanoide solitario a fare questo scempio, mi sembra piuttosto l’ “opera” di un branco di sadici assassini teste di ca…o. E comunque, visto che era già accaduto, perché nessuno è intervenuto a mettere in sicurezza la cagnolina, visto la sua docilità? Siamo sempre alle solite: dove stavano le grandi associazioni animaliste che anche da quelle parti si vantano di avere sezioni, delegazioni, punti di riferimento, volontari ecc.ecc.? So bene che, purtroppo, sono tante, troppe le emergenze, forse è davvero impossibile riuscire a far fronte a tutte, però, cavolo……

  6. stuprata due volte in due anni……..VERGOGNAAAAAAA,nessuno ha pensato la prima volta a mettere in salvo la povera cagnolina???????? Si è verificato il secondo stupro e magari,dopo le cure,la reimmettono nel territorio…….COMPLIMENTIIIIIIIIII.Spero ke troviate il responsabile,e non perche’ potrebbe farlo ad una persona,ma x rispetto a quella povera anima innocente,e spero ke venga tolta dalla strada……forse,se nessuno la adotta,il posto piu’ sicuro,a questo punto,sarebbe il canile,sempre ke non ci siano stupratori anke li’.Auguro a ki ha fatto questo,tutto il peggio della vita,e di patire le peggio sofferenze.

  7. scusate una cosa ma questa povera cagnetta era già stata violentata un anno fa e nessuno ha fatto niente? possibile che se si sapeva di questa violenza non è stata portata in salvo? immagino che ci siano altri cani nella stessa zona ed a loro non è successo niente? spero che adesso questa cagnetta sia in salvo e al sicuro e che una volta guarita non venga rimessa in strada ma che trovi una famiglia che le voglia bene. secondo me questa notizia dovrebbe essere riportata su tutti i notiziari nazionali (non ho letto questa notizia su nessun altro sito animalista) per far sapere alla gente che esistono queste cose e anche per tenere “sotto pressione” le forze dell’ordine affinché questo mostro venga assicurato alla giustizia e che la notizia non cada nel dimenticatoio perché in fondo è solo un cane

  8. ma possibile che non riescono a fare nulla ,è assurdo mentre sto leggendo queste notizie mi stanno cadendo le lacrime sia per questi poveri animali perchè ritengo inaudito si possa arrivare a fare certe cose, sia x la rabbia che mi assale verso questi chiamiamoli umani che si divertono a fare queste torture ,bisognerebbe farle a loro ma davanti a tutti ,,stronziiiiii

  9. Ok… ma quando prendete sto umano di merda (perché non me la sento proprio di accomunarlo ad una bestia) dategli fuoco, cazzo, non state a processarlo, non pensate a dargli un avvocato, ficcategli un palo là dove dove si siede e lasciatelo a morire sotto il sole in piazza… e chi se ne frega se possa farlo con un umano o no… lo ha già fatto questo basta e avanza!!!!!!

  10. Non ho avuto il coraggio di guardare il video. Spero solo che questo vero e proprio assassino venga trovato, denunciato e condannato al più presto possibile. Che si tratti di un malato o di un folle è comunque un pericolo non solo per le povere bestiole ma anche per la società.Evidenzio che siamo sempre nel meridione e che la cosa è sospetta : è perchè si denuncia molto o e proprio perchè non c’è educazione animalista? In ogni caso questo disumano fetente sarà raggiunto dalla sfiga sempiterna

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com